REINTEGRATI I TRE OPERAI DELLA FIAT LICENZIATI

11/08/2010

11 luglio 2010

Reintegrati i tre operai della Fiat licenziati

Sono stati reintegrati i tre operai della Fiat di Melfi licenziati dall’azienda perché avevano bloccato un carrello robotizzato durante un corteo interno. “Comportamento antisindacale” è questa la sentenza con la quale il giudice del lavoro ha disposto il reintegro degli operai della Fiom sospesi dal 14 luglio scorso.
“Spero che Fiat colga l’occasione per fermarsi a riflettere, per capire che smantellare il contratto nazionale non è nè utile nè necessario, e che di sicuro è molto più produttivo riaprire il tavolo di confronto con tutte le parti in causa” è il commento di Susanna Camusso vice segretario generale della Cgil intervistata dal quotidiano L’unità.
“La giustizia ha fatto il suo corso ed è positivo” ha dichiarato Raffaele Bonanni al Corriere della Sera. Il segretario generale della Cisl, però, critica il comportamento dei metalmeccanici della Cgil, che, a suo parere, hanno “fatto di tutto per surriscaldare il clima e ha esasperato gli animi.”

Intervista a Susanna Camusso – Il segno per tutti che è il momento di tornare a discutere – L’Unità (11/08/2010)
Intervista a Raffaele Bonanni – Bonanni: basta con il clima di esasperazione voluto da Fiom - Corriere della Sera (11/08/2010)