REGOLAMENTO CGIL – DELIBERA N.7 COMITATO DEGLI ISCRITTI E LEGA SPI – COMITATO DIRETTIVO DEL 6 E 7/7/1999

DELIBERA REGOLAMENTARE N. 7 – COMITATO DEGLI ISCRITTI E LEGA SPI

7.1. Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati sono organi elettivi; rappresentano una sede di elaborazione, discussione e verifica delle proposte e delle scelte della Cgil ai diversi livelli di categoria e confederali e decidono posizioni, proposte, iniziative della Cgil sulle materie di loro competenza; sviluppano la propria iniziativa in coerenza con i deliberati congressuali e degli organismi dirigenti confederali, di categoria e dello Spi.

7.2. Il comitato degli iscritti è la struttura di base nei luoghi di lavoro della Cgil sia confederale, sia categoriale.
Può essere anche territoriale, in rappresentanza delle realtà di lavoro di piccola dimensione e diffusa o di particolari situazioni di categoria (es. leghe bracci-antili).
La lega dei pensionati è la struttura di base della Cgil sia confederale che dello Spi. La dimensione territoriale della lega può essere intercomunale, comunale, distrettuale, circoscrizionale e di quartie-re.
Questa struttura di base dovrà garantire il plura-lismo progettuale e la rappresentanza dei diversi soggetti che compongono la platea degli iscritti.

7.3. Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati favoriscono la partecipazione degli associati nella vita dell’organizzazione; promuovono il tesseramento e il proselitismo alla Cgil.

7.4. Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati assicurano agli iscritti e ai/alle lavorato—ri/lavoratrici, alle pensionate e pensionati, l’infor-mazione sull’attività e sull’elabo-razione della Confe-derazione, della categoria e dello Spi.

7.5. Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati promuovono la discussione fra iscritti/e delle proposte della Cgil e convocano l’assemblea degli Iscritti in relazione alla situazione sindacale.

7.6. Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati sono strutture su cui la Cgil organizza la propria rete diffusa per quanto riguarda i servizi ai lavoratori.

7.7. Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati rispondono della propria attività all’assemblea degli iscritti e agli organi dirigenti della categoria, dello Spi e della Confede-razione.

7.8. Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati hanno diritto ad essere coinvolti e a pronunciarsi su tutti gli aspetti rilevanti dell’iniziativa e dell’e-laborazione della categoria, dello Spi e della Confederazione, confrontandosi con gli organismi esecutivi.

7.9. La lega dei pensionati è impegnata nella realizzazione di strutture unitarie dei pensionati. In mancanza di una struttura elettiva di rappresentanza contrattuale dei pensionati, la lega rappresenta l’istanza negoziale di base.

7.10. Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati, nei luoghi di lavoro o nel territorio ove sia costituita una rappresentanza sindacale unitaria elettiva, non sono titolari di poteri contrattuali e non costituiscono pertanto struttura parallela e sovradeterminata alle R.S.U..

7.11. Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati hanno diritto a promuovere iniziative, anche pubbliche, concordandone le modalità con le strutture della Cgil di categoria, dello Spi e/o confederali.

7.12. Il comitato degli iscritti, in assenza di elezioni primarie, ha un diritto di proposta, all’assemblea degli iscritti, per le candidature Cgil nelle liste dei candidati per le R.S.U., scelte anche tra i non iscritti.
Non esiste incompatibilità alcuna tra componenti R.S.U. e comitato degli iscritti.

7.13. Sono associati di diritto al comitato degli iscritti i rappresentanti delle RSU iscritti alla Cgil e al comitato stesso e alla lega Spi, i componenti dei comitati diret-tivi (di categoria, dello Spi e/o di Confedera-zione) di quel luogo di lavoro e territorio.

7.14. Ogni comitato degli iscritti e lega dei pensionati fissa le proprie modalità organizzative, promuovendo la collegialità e la partecipazione.
Il comitato degli iscritti e la lega dei pensionati dovranno nominare un coordinatore e/o un coordinamento; per quanto riguarda la lega, valgono le norme stabilite dallo Spi.

7.15. Le segreterie delle categorie e dello Spi comprensoriali, d’intesa con le Cdlt hanno la responsabilità di costruire i comitati degli iscritti e le leghe dei pensionati , di stabilirne il regola-mento elettorale.
Le segreterie che non assolvono a tale compito rispondono del loro operato al comitato di garanzia della Cgil regio-nale.
Norma transitoria: L’elezione dei comitati degli iscritti e delle leghe dei pensionati, laddove non sia stata ancora effettuata, deve avvenire entro dodici mesi dalle delibere regolamentari, fermo restando quanto previsto al punto 7.16.

7.16. L’attivazione della elezione del Comitato degli iscritti e lega dei pensionati può essere richiesta dal 10% degli iscritti di riferimento. Ciò comporta, una volta esperita la verifica di legittimità ad opera del Comitato di verifica competente, l’attivazione entro 20 giorni delle procedure di voto, secondo le modalità stabilite al punto 7.15 della presente delibera.

7.17. Al fine di rendere pienamente partecipi alla vita della Confederazione i comitati degli iscritti e le leghe dei pensionati, si istituisce, con i poteri decisi dai comitati direttivi di riferimento, l’as-semblea comprensoriale di categoria e confederale, di tali strutture di base, o dei loro rappresentanti, con modalità stabilite territorialmente e nel rispetto della norma antidiscriminatoria.
Tale assem-blea viene convocata per informare e discutere sulle deci-sioni più rilevanti, assunte dagli organismi dirigenti, in particolare quelli nazionali.

7.18. Le modalità di costruzione e di elezione dei comitati degli iscritti e delle leghe dei pensionati sono definite dalle strutture di categorie dello Spi territoriali di riferimento. Le modalità delle sostituzioni che si rendessero necessarie durante il periodo del mandato, sono anche esse stabilite dalle strutture di categorie dello Spi territoriali di riferimento, fermo restando che non possono superare 1/3 dei componenti. Nel caso di dimissioni di più del 50% dei componenti l’organismo stesso, si procede alla rielezione dell’intero comitato degli iscritti o lega dei pensionati.

7.19. Organo competente, nel caso di ricorso, relativamente ai paragrafi 7.15. e 7.16. è il Comitato di garanzia di riferimento.

7.20. Organo competente, in caso di ricorso, relativamente al paragrafo 7.10. è il Collegio di verifica di riferimento.

Roma, 6-7- luglio 1999