Reggio Calabria. Terme di Galatro: i lavoratori bloccano le attività

06/10/2004
            5 ottobe 2004


              Terme di Galatro
            I lavoratori bloccano le attività


            GALATRO – Lo stato di agitazione di tutti i lavoratori delle Terme di Galatro, il conseguente blocco delle attività termali e la convocazione dell’assemblea permanente "tendenti ad ottenere il giusto riconoscimento del lavoro di prevenzione sulle malattie che i lavoratori e le Terme di Galatro hanno prodotto e che dovranno garantire nel futuro" è stato proclamato dalla F.P.Cgil, e la Filcams-Cgil.
            La decisione è stata assunta, spiega un comunicato, "a seguito delle gravi problematiche emerse nel Consiglio Comunale aperto, nella sede Municipale di Galatro, in ordine alle somme stanziate dalla Regione Calabria sulle attività termali.
            Somme che "stranamente", dicono i lavoratori ed i sindacati che hanno proclamato l’agitazione, " sono riportate nel Piano sanitario quale atto prioritario d’intervento nella Sanita’ pubblica calabrese".


            Nel documento si denuncia "sia il decremento dell’utilizzo di farmaci, sia la riduzione dei ricoveri ospedalieri", tenuto conto che le somme accreditate, corrispondono a circa la meta’ della produzione riconosciuta storicamente e, non permettono affatto "la rivalutazione dell’efficacia delle cure termali", con gravissima conseguenza di contrazione occupazionale per i programmi futuri che il Piano Sanitario Regionale si e’ dato".


            Nello stesso documento si fa anche riferimento all’allarme circa il rischio di licenziamento dei lavoratori "annunciato in un contesto dove l’emigrazione ha segnato momenti tristi per l’intera comunita’".


            La mobilitazione nasce infine in merito al "criterio di ripartizione delle somme. "Non e’ stato lo stesso in tutte le specificita’ regionali -protestano da Galatro – ma, si è voluto premiare (oltre che mantenere), strutture che potrebbero essere di pari valenza di quella di Galatro".


            Nella la giornata si attendono sviluppi.