Comunicati Stampa

Reggio Calabria: è sciopero appalti di pulizie delle Caserme dei Carabinieri

20/11/2015

Si svolgerà il prossimo 20 novembre lo sciopero proclamato dalla Filcams Cgil Reggio Calabria con un sit in dei lavoratori a partire dalle ore 10.00 davanti alla sede della Prefettura in Piazza Italia  a sostegno della vertenza riguardante gli appalti dei servizi di pulizia del Comando Provinciale e di tutte le Caserme dei Carabinieri della Provincia di Reggio Calabria che, ad oggi, devono ancora percepire la 14ma mensilità  e il mese di ottobre.

In extremis viene revocato lo sciopero sempre previsto nella stessa giornata degli addetti della Punto Services Srl di Roccelletta di Borgia di Catanzaro, impegnati negli appalti di pulizia Anas, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco che solo ieri hanno ricevuto  le retribuzioni arretrate di agosto e settembre con l’impegno dell’azienda di saldare il mese di ottobre entro il 26 novembre.

La protesta nell’appalto dei Carabinieri si rende necessaria a seguito dell’esito negativo degli incontri richiesti in cui La Iside Gestioni Srl non si è mai presentata fin nell’ultima convocazione prevista per  lo scorso 13 novembre presso l’Ispettorato del Lavoro dietro richiesta della Prefettura di Reggio Calabria.

“Le lavoratrici e i lavoratori – afferma Samantha  Caridi coordinatrice provinciale della Filcams Cgil di Reggio Calabria  – eseguono regolarmente il loro lavoro e non possono avere costante incertezze remunerative. Nel rispetto del Contratto Nazionale Pulimento/Multiservizi,  ricordiamo che il giorno 15 del mese successivo a quello di competenza è il giorno di pagamento dello stipendio”.

Presso i cantieri lavorano dipendenti  part-time e la maggior parte con bassi stipendi: i ritardi dei pagamenti comportano notevoli disagi per la gestione della loro vita quotidiana e familiare.

La Filcams continuerà ad essere a fianco dei lavoratori e metterà in campo tutte le azioni necessarie al fine di ottenere il riconoscimento dei diritti negati richiamando alla responsabilità umana e sociale e al rispetto delle norme tutti i soggetti interessati nella gestione  di un appalto pubblico.