Referendum 4 dicembre: consapevolmente votiamo NO

01/12/2016
referendum4dicembre_big

 Anpi, Arci, Cgil e l’appello dei Giuslavoristi per il No al Referendum 4 dicembre.

È stato lanciato oggi, 1 dicembre, un appello firmato da Carlo Smuraglia, presidente nazionale Anpi, Susanna Camusso, segretaria generale Cgil, e Francesca Chiavacci, presidente nazionale Arci per il prossimo referendum del 4 dicembre.

“Alle cittadine e ai cittadini raccomandiamo un voto consapevole e responsabile. Non si tratta di una legge ordinaria ma della Costituzione, la nostra Carta fondamentale. Modifiche sbagliate e destinate a non funzionare così come lo stravolgimento del sistema ideato dai Costituenti, avrebbero effetti imprevedibili e disastrosi per l’equilibrio dei poteri, per la rappresentanza, per l’esercizio della sovranità popolare, in sostanza per la stessa democrazia, che invece va rafforzata, potenziata e difesa con la piena attuazione della Costituzione repubblicana”.

Di qui l’invito finale: “Consapevolmente e responsabilmente, votate NO”.

Nei giorni scorsi, un altro appello, questa volta di un gruppo di giuslavoristi che esprimono i loro giudizi critici su tutti i punti della riforma costituzionale del governo Renzi.
“Desideriamo esprimere il nostro parere sulla legge costituzionale recante disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi, la soppressione del CNEL e la revisione del Titolo V della parte II della Costituzione. Il nostro giudizio è negativo, sia per una valutazione complessiva della riforma che si sottopone al voto e dell’assetto istituzionale che si intende porre in essere, sia per
ragioni specifiche attinenti alla materia del lavoro. Con riferimento all’assetto istituzionale desideriamo evidenziare che la riforma realizza un forte e pericoloso accentramento dei poteri, introducendo nel contempo innovazioni tanto discutibili quanto confuse. Voteremo No al referendum costituzionale del 4 dicembre perché la formazione del Senato prevista è priva di senso…”.
Sul sito di Radio Articolo 1 è possibile leggere il testo integrale dell’appello. Lunghissima la lista delle firme:

http://www.radioarticolo1.it/articoli/2016/11/29/7918/votiamo-no-le-ragioni-dei-giuslavoristi

Sul sito di Radio Articolo 1 è inoltre possibile riascoltare in podcast la lunga maratona di due giorni sulla riforma della Costituzione realizzata in collaborazione con l’Anpi