News Filcams

RE-ACT – Organising e Sindacato 2.0 per i delegati di multinazionali

01/07/2016

Continua il percorso intrapreso dalla Filcams Cgil Nazionale per i delegati di multinazionali, al fine di fornire loro conoscenze, strumenti e tecniche di organising e sindacato 2.0 per operare all’interno delle proprie aziende multinazionali, con una visione europea e globale.

Il progetto “Re-Act: Strumenti e tecniche di Organising e Sindacato 2.0 per i delegati di multinazionali” è giunto infatti al suo terzo appuntamento, dopo le edizioni di Bologna di Aprile e Maggio 2016 dedicate ai delegati Auchan e Carrefour: nei giorni 29 e 30 giugno si sono incontrati a Milano delegati METRO provenienti da tutto il territorio nazionale, allo scopo di accrescere la consapevolezza del ruolo del delegato sindacale in una multinazionale. “Approfondire caratteristiche, funzionamento e relazioni in una azienda transnazionale (TNC) e apprendere strumenti e tecniche per acquisire e gestire le informazioni. Promuovere ruolo e funzionamento dei CAE e potenziarne l’efficacia attraverso una conoscenza consapevole degli strumenti e dei loro ambiti di intervento a supporto dell’azione sindacale nel perimetro delle multinazionali: questi gli obiettivi dei percorsi formativi implementati”, afferma Massimo Mensi, funzionario e formatore Filcams Cgil Nazionale.

Parte da lontano la volontà e la necessità ravvisata dalla Filcams sul terreno della formazione per i delegati delle multinazionali. “Nasce e si sviluppa grazie alla realizzazione di progetti europei volti a creare reti con altre categorie e strutture a livello europeo (dalla FABI, alla Fondazione di Vittorio, ai sindacati presenti in Svezia, Olanda, Romania, Bulgaria, Spagna e Irlanda)” spiega Gabriele Guglielmi, Coordinatore Politiche Globali Filcams “che hanno permesso di identificare strumenti concreti di azione e informazione per gli attori sindacali a livello europeo, attraverso la realizzazione di micro-manuali e toolkit operativi (progetto ToBeeEwc – realizzato insieme alla FABI) e la creazione di standard formativi per sindacalisti e delegati sindacali che si occupano di multinazionali e componenti CAE (progetto ITEM – realizzato insieme alla Fondazione Di Vittorio) Anna Maria Romano, Dipartimento Internazionale CGIL Toscana e docente, nel suo intervento coglie l’obiettivo dell’azione Filcams in questo campo: “Capire il contesto in cui si muovono le multinazionali, conoscere ed utilizzare strumenti di comunicazione 2.0 e possedere una cassetta degli attrezzi per agire al meglio la sindacalizzazione all’interno delle TNC sono elementi essenziali al lavoro di un sindacalista”. La Filcams Cgil è consapevole del ruolo giocato dai delegati sul territorio e vuole fornire loro strumenti operativi e l’opportunità di creare reti per far crescere sindacalizzazione e consapevolezza del ruolo esercitato a livello europeo dal Sindacato.