RAPPORTO OCSE, OUTLOOK 2009 EMPLOYMENT. AUMENTA LA DISOCCUPAZIONE “IL PEGGIO DEVE ANCORA ARRIVARE”

17/09/2009

17 settembre 2009

Rapporto Ocse, Outlook 2009 Employment
Aumenta la disoccupazione “il peggio deve ancora arrivare”. Più cauto il Ministro Sacconi “previsione possibile, ma non probabile

L’Ocse, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico lancia l’allarme per il lavoro in Italia: “il peggio deve ancora arrivare”. Secondo l’ultimo rapporto annuale, infatti, se è vero che ci sono segnali di ripresa economica, è anche vero che i dati dell’occupazione non sono così confortanti.
Si prevede che nel 2010, nell’area Ocse, i disoccupati saranno 57 milioni, con un tasso vicino al 10%, purtroppo negativo, di senza lavoro dal dopoguerra ad oggi.
In Italia la maggiore crescita della disoccupazione sarà proprio il prossimo anno.
Il governo non è così pessimista: "Le previsioni Ocse sulla disoccupazione – dice il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi – disegnano l’ipotesi peggiore tra quelle possibili, ma non la più probabile.
Per la Cgil “il quadro è grave, ma realistico e gli effetti sull’occupazione continueranno a manifestarsi ancora a lungo.”