Randstad Group Italia, circolare Accordo CdS 16/07/2012

TESTO UNITARIO

Il 16 luglio 2012 è stato raggiunto un importante accordo a salvaguardia dell’attuale livello occupazionale con la sottoscrizione del CdS quale strumento alternativo alla dichiarazione di esuberi ex L.223/91 fatta da Randstad Group il 12 luglio scorso.

Il CdS riporta quanto previsto dall’accordo-quadro siglato tra OO.SS. e Assolavoro il 29.02.2012 (anticipo mensile, riversamento della quota aziendale a favore del dipendente, ecc.) e verrà applicato per un anno con decorrenza dal 3 settembre 2012 con una riduzione media del 12,62% (pari a 5 ore settimanali), e un massimo di riduzione per i periodi di più scarsa attività del 30%.

Sottolineamo che l’Azienda all’inizio della trattativa chiedeva una riduzione media del 15,% circa, pari a 6 ore settimanali e un massimo di riduzione per i periodi di più scarsa attività del 50%.

Come ulteriori condizioni si è ottenuto che la riduzione per i part-time dovrà comunque garantire almeno 20 ore settimanali di lavoro e che qualora la prestazione giornaliera risulti inferiore alle 5 ore a causa esclusiva dell’applicazione del CdS, viene riconosciuta la fruizione del buono pasto.

Inoltre, a tre mesi prima della scadenza del CdS, si effettuerà una verifica per valutare la possibilità di ripristino del normale orario di lavoro per tutti le lavoratrici e lavoratori coinvolti.

                              p. Filcams-CGIL Nazionale

Lory Carlini – Sandro Pagaria

Link Correlati
     NOTA ESPLICATIVA