QUASI 100MILA DONNE STRANIERE IN ITALIA, IL 70% LAVORA NEL TERZIARIO

13/06/2011

Quasi 100mila donne straniere in Italia, il 70% lavora nel terziario

Le imprenditrici straniere in Italia sono esattamente 98.294: Il 70% lavora nel terziario, il 13,5% nei settori del noleggio e delle agenzie viaggio, il 15% nel commercio e nella ristorazione. Tra le nazionalità più numerose: le cinesi sono il 15,8%, le romene il 7,6%, le svizzere il 7,3%, le marocchine il 6,7% e le tedesche il 6,3%.
Sono i dati forniti dall’Osservatorio sull’imprenditoria femminile di Confcommercio e Censis. L’area più multietnica è il Centro Italia con il 9,3% di imprese femminili guidate da straniere.
Sono inoltre, più giovani, delle italiano: circa l’80%, (contro il 60% circa delle italiane) ha meno di 50 anni; il 67% è tra i 30 e i 49 anni, il 13,1% ha meno di 29 anni.

Tra le regioni più multietniche: il Friuli-Venezia Giulia con l’11,9%, l’Abruzzo con il 10,8%, e il Lazio con il 10,5%. Al contrario, Basilicata, Sardegna e Valle d’Aosta sono le regioni con il tasso di più basso: rispettivamente del 5,6%, del 5,8% e del 5,9%.

“Non solo colf e badanti le donne immigrate in Italia” commenta Confcommercio “ma anche imprenditrici, e prevalentemente nel commercio e nei servizi.”