Pulizie scolastiche «Da Roma niente soldi»

19/02/2002



Venezia, marted� 19 febbraio 2002, S. Mansueto

PORTOGRUARO CAORLE

CAORLE
Pulizie scolastiche
�Da Roma niente soldi�

g.ca.

CAORLE. Pulizia delle scuole a rischio anche a Caorle. Dopo Portogruaro, dove le dipendenti della ditta Ariel di Milano, che ha in appalto il servizio di pulizia e igiene nelle scuole materne ed elementari, si preparano allo sciopero per i mancati pagamenti, anche a Caorle si annuncia un periodo molto difficile per i lavoratori del settore. Qui � la cooperativa Creativa ad avere in appalto il servizio. Da aprile non si ricevono per� i pagamenti per il servizio prestato. �Il problema � di rilevanza nazionale – spiega il direttore della coop Dino Lazzarotto – Si tratta forse di inspiegabili motivi burocratici e il problema rimane tuttora irrisolto. La situazione comporta un aggravio dei costi e uno stato di incertezza per parecchie aziende, oltre che pericoli occupazionali per molti dipendenti. Una condizione che riguarda le cooperative associate alla confcooperative-Unione provinciale Venezia e in particolare questa che opera a Caorle�. Pare che adesso la questione sia rimbalzata al ministero della Pubblica istruzione per sbloccare i pagamenti. Gi� Alessandro Visentin della Filcams Cgil aveva sollecitato l’intervento del ministro Moratti per i problemi di Portogruaro. Secondo lui una volta giunti i soldi da Roma alla Regione e al Provveditorato agli studi, tutto sar� risolto al meglio. Ma intanto la Cgil ha gi� annunciato il prossimo sciopero nella citt� del Lemene e quindi l’interruzione del servizio di pulizia e igiene delle scuole elementari e medie che potrebbe creare seri problemi agli istituti scolastici di riferimento in tutto il Veneto orientale.