Pulizie: in piazza per il contratto

15/06/2006
    gioved� 15 giugno 2006

    Pagina 15 – Economia & Lavoro

    Pulizie, in piazza per il contratto

      A Roma manifestazione nazionale. Il ministero pronto a mediare

        Incrociano oggi le braccia per l’intera giornata i 450mila lavoratori delle imprese di pulizie e dei servizi integrati e multiservizi. Lo sciopero � stato proclamato da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltrasporti-Uil dopo la rottura delle trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro scaduto da un anno.

        I sindacati – si legge in una nota delle tre organizzazioni di categoria – accusano Confindustria, Lega Coop, Confcooperative, Confapi e Agci di sostenere, a parole, la necessit� di regole certe che garantiscono il libero mercato e la legale concorrenza tra le imprese, ma di comportarsi in trattativa, e, dunque, nei fatti, in maniera contraddittoria proponendo solo riduzioni delle tutele economiche per i lavoratori. Misure che, accusano le categorie, agevolerebbero l’evasione contrattuale e contributiva, favorendo, di fatto, il proliferare di imprese fasulle e cooperative spurie che operano illegalmente sul mercato.

        Per questi motivi, per Filcams, Fisascat e Uiltrasporti, si rende inevitabile il ricorso alla mobilitazione. Una mobilitazione che, alla richiesta di rinnovo del contratto per ottenere una retribuzione dignitosa, unisce la contrariet� agli appalti improntati al massimo ribasso e la lotta al lavoro nero e precario, che dilaga nel settore, e la richiesta di rafforzare la contrattazione decentrata ed il sistema di relazioni sindacali.

        Lo sciopero di oggi � nazionale e durer� per l’intera giornata coinvolgendo i tre turni previsti. Sono, naturalmente, assicurati i servizi essenziali (ricordiamo che i servizi di pulizia vengono espletati negli ospedali, nelle scuole, negli asili, ed in tutte le aziende pubbliche e private).

        A Roma si svolger� la manifestazione nazionale. � previsto un corteo che si snoder�, alle 9.30, da piazza della Repubblica a piazza Madonna di Loreto, nei pressi di piazza Venezia dove, intorno alle 11.30, sono previsti i comizi di Ubaldo Conti (Uil) e di Carmelo Romeo, segretario nazionale della Filcams-Cgil. La manifestazione sar� chiusa dal segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni.

        Sulla vertenza pulizie � intervenuto ieri anche il ministro del Lavoro, Cesare Damiano.

        �Il governo – ha affermato – seguir� l’evoluzione della vicenda, ma � nostro dovere rispettare il principio dell’autonomia collettiva, cardine delle relazioni industriali. In questo settore il contratto, firmato nel maggio 2001, � ormai scaduto, ma sono convinto che le parti sapranno trovare una soluzione adeguata. Non escludo per� la disponibilit� del governo a intervenire in funzione mediatoria e conciliativa, se le aziende e sindacati lo chiederanno�.