Puglia. Servizi museali: arriva proroga fino a settembre

14/02/2005

    domenica13 febbraio 2005

    Interessate trenta unità sipontine della Novamusa Srl
    Servizi museali, ora arriva proroga fino a settembre

    MANFREDONIA – Il Ministero dei Beni Culturali ha concesso una proroga fino a tutto settembre alla Novamusa Srl, la società concessionaria dei servizi aggiuntivi museali in Puglia che impiega 30 lavoratori in tutta la regione, 7 dei quali in Capitanata, presso il Museo di Manfredonia. È quanto è emerso dall”incontro che le organizzazioni sindacali hanno avuto con il soprintendente ai beni archeologici della Puglia, Felice Andreassi. Il 4 febbraio è infatti scaduta la convenzione tra Novamusa e Soprintendenza, e per i dipendenti della Srl si profilava il rischio licenziamento. «Siamo soddisfatti a metà -afferma Gianni Palma, segretario provinciale della FILCAMS CGIL di Foggia- perché se da un lato si conservano temporaneamente i livelli occupazionali, dallÂ’altro è nostra intenzione, da subito, aprire un confronto serio con la società per ricontratta patti, termini, condizioni e modalità dello svolgimento delle prestazioni lavorative presso i siti museali». Le 30 unità sono inquadrate con la qualifica di impiegati di IV livello nel settore terziario e servizi.