Pubblici Esercizi, Ristorazione e Turismo, circolare dichiarazione congiunta 07/02/2019

Roma, 19 febbraio 2019


Come è noto il DL 87/2018, comunemente noto come "Decreto Dignità" continua a creare problematiche di natura contrattuale, rispetto all’impiego da parte delle imprese di contratti a termine e lavoro somministrato, soprattutto per la rigidità delle causali reintrodotte , per il mancato riconoscimento di un qualsivoglia ruolo alla contrattazione collettiva.

La contrattazione nazionale nel settore Turismo, stante la peculiarità del comparto, ha da molto tempo equiparato i tempi determinati attivati per intensificazione momentanea o periodica a quelli stagionali; Ciò nonostante alcune aziende continuano a proporre accordi spesso in deroga alla legge, per estendere la stagionalità, o per introdurre nuove causali.

Abbiamo pertanto ravvisato, assieme alle controparti firmatarie del CCNL dell’8 febbraio 2018, la necessità di rafforzare quanto a suo tempo condiviso mediante una dichiarazione congiunta da allegare al CCNL, che riconferma quanto nel suddetto accordo abbiamo previsto in materia di stagionalità non più tardi di un anno fa.


p. la Filcams Nazionale

Cristian Sesena