PROSEGUE LA TRATTATIVA DEL TURISMO CON CONFCOMMERCIO

14/12/2009

14 dicembre 2009

Prosegue la trattativa del turismo con CONFCOMMERCIO

Si è tenuto a Roma l’incontro per continuare la trattativa per il rinnovo del contratto nazionale del turismo con le associazioni datoriali aderenti alla Confcommercio.
Le controparti hanno presentato la loro proposta, un documento di sintesi degli incontri precedenti, che sarebbe dovuto essere, quindi, comprensivo delle proposte delle aziende e di quelle sindacali emerse durante la presentazione delle piattaforme.
“Una proposta inaccettabile” è il commento immediato di Maurizio Scarpa segretario nazionale della Filcams Cgil “ci sono delle distanze abissali tra quello che abbiamo richiesto e quello che ci viene proposto come base di discussione”.
“Il documento presentato” prosegue Scarpa “è la sintesi dei bisogni delle aziende, le nostre proposte non sono state neanche prese in considerazione, è solo il frutto delle esigenze datoriali”.
Della stessa opinione anche Fisascat Cisl e Uiltucs Uil che hanno manifestato da subito i loro disappunto al tavolo.
Le organizzazioni sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, infatti, hanno richiesto unitariamente che il documento venga riscritto, per poter continuare a lavorare con l’obiettivo di trovare una sintesi soddisfacente per tutti, in tempi brevi.
“Nell’elaborato delle associazioni datoriali non si coglie la volontà di una stretta finale” aggiunge il segretario nazionale “non si vede uno sforzo per andare verso un accordo condiviso, tenendo anche conto dei tempi ristretti che abbiamo”.
"Inoltre" conclude Scarpa" non vorremmo che tanta voluta distanza di posizioni sotto intendesse la volontà di indirizzare il negoziato verso un accordo di basso profilo che escluda i punti qualificanti posti dal sindacato. Ma questa strada non vedrà l’assenso della Filcams".