Profumerie, Sephora (Lvmh) rileva un’altra catena in Italia

24/10/2000

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)


Martedì 24 Ottobre 2000
italia – economia
Profumerie, Sephora (Lvmh) rileva un’altra catena in Italia

MILANO Le profumerie Sephora si consolidano in Italia. La catena distributiva, che fa capo al colosso francese del lusso Lvmh e che rappresenta a livello mondiale un punto di riferimento per il suo concetto commerciale, punta a crescere nel nostro Paese con lo shopping di realtà locali e con l’apertura di nuovi punti vendita. Nelle settimane scorse è stata perfezionata l’acquisizione totale della catena di profumerie Carmen, presente prevalentemente nel Cento e Sud Italia. Si tratta di una rete di 27 punti vendita con un giro d’affari di 55 miliardi.

Si tratta della quarta operazione messa a segno in Italia da Sephora, che è entrata nel nostro Paese qualche anno fa grazie alla acquisizione della rete di profumerie Kharys, presenti in prevalenza nei centri commerciali del Nord Italia.

A questa sono seguite successivamente le operazioni di shopping che hanno riguardato prima la rete di punti vendita Laguna e successivamente la Piemontese Boidi, diffusa in prevalenza a Torino e nel Nord Ovest.

Grazie all’acquisizione di Carmen, Sephora consolida la sua quota di mercato in Italia. Le stime indicano che alla controllata di Lvmh fa capo una quota superiore al 10% del mercato italiano, con una rete che attualmente, a seguito delle varie acquisizioni, conta poco più di un centinaio di negozi.

Entro fine anno saranno almeno una decina i nuovi punti vendita della società francese in Italia. Sephora dovrebbe quindi contare su più di 110 negozi così distribuiti: 42 sono Laguna; 19 Boidi; 26 Carmen, i restanti hanno l’insegna Sephora e anche tutti quelli di prossima apertura saranno Sephora.

Per quanto riguarda la dislocazione, il 75% dei negozi risulta concentrato al Nord ma ci sono anche punti Sephora a Roma (Stazione Termini) e a Napoli.

I negozi al momento sono concentrati nei grandi centri commerciali — sottolinea una nota — ma la nuova strategia di sviluppo per il mercato italiano prevede l’apertura di megastore (tra i 400 e i 500 metri quadrati) sempre con insegna Sephora soprattutto nei centri storici delle principali città.

Sephora ha poi investito molto sul commercio via Internet in sinergia con la rete di vendita tradizionale, offrendo sul Web oltre 220 grandi marchi della profumeria. Di recente è stata inaugurata una strategia promozionale che punta su accordi con portali e motori di ricerca a larga diffusione (Yahoo).

Sephora dispone di 360 negozi in Europa, ai quali si aggiungono 13 gallerie e 62 negozi negli Stati Uniti, e sei punti vendita in Giappone.

V.Ch.