Professioni, firmato il ccnl degli studi

08/09/2006
    gioved� 7 settembre 2006

    Pagina 36 – Lavoro e Previdenza

    Professioni, firmato il ccnl degli studi

      Per gli studi professionali il contratto collettivo nazionale del lavoro � ufficiale. Confprofessioni l’ha infatti depositato ieri, durante un incontro con il ministro del lavoro, Cesare Damiano. Il contratto, entrato in vigore il 3 maggio scorso ( si veda Italia Oggi del 4/5/06), e firmato ufficialmente ieri, diventa un riferimento per un comparto che coinvolge quattro milioni di operatori.

        Le parti hanno confermato il contenuto del documento conclusivo della trattativa per il rinnovo del ccnl sottoscritto a maggio 2006. I dipendenti degli studi professionali, quindi, potranno, indipendentemente dall’area in cui opera il proprio datore, contare su un unico contratto collettivo nazionale. Che prevede aumenti in busta paga fino a 80 euro, un’assistenza sanitaria pi� ampia e una formazione continua di qualit� e gratuita.

        Nel contratto nazionale delle professioni, inoltre, si riconosce un secondo livello di contrattazione su base regionale. Anche le attivit� bilaterali, quali per esempio la formazione, dovranno essere organizzate a livello territoriale. In questo senso potranno essere di fodamentale aiuto gli enti bilaterali che si andranno a costituire e che saranno finanziati da datori e lavoratori.