PRIMO MARZO, SCIOPERO MIGRANTI, 24 ORE SENZA DI NOI

01/03/2013

1 marzo 2013

Primo marzo, sciopero migranti, 24 ore senza di noi

È arrivata alla sua quarta edizione, la giornata dedicata alla mobilitazione dei migranti, nata nel 2009 per cercare di far “comprendere quanto sia determinante l’apporto dei migranti alla tenuta e al funzionamento della nostra società e come sia importante che italiani vecchi e nuovi si impegnino insieme per difendere i diritti fondamentali della persona, combattere il razzismo e superare la contrapposizione tra noi e lor”; così come spiega il comitato Primo Marzo nel blog dedicato.
Anche quest’anno, Il Primo Marzo infatti, saranno tante le iniziative organizzate in tutta Italia per sollecitare l’opinione pubblica e lanciare un appello per una maggiore attenzione alle problematiche relative all’immigrazione, dal diritto alla libera circolazione, ad una nuova legislazione in materia di immigrazione che abroghi la Bossi-Fini e i decreti sicurezza.
La Filcams Cgil sostiene e partecipa, a livello territoriale, alle diverse iniziative organizzate e vuole mantenere il proprio impegno nei confronti delle tante lavoratrici e lavoratori migranti occupati nel settore, al fine di migliorare le loro condizione di vita e lavoro.
“Tramite lo strumento della contrattazione” afferma Giuliana Mesina segretaria nazionale Filcams Cgil responsabile delle Politiche per i Migranti “proseguiremo il percorso avviato negli ultimi anni per valorizzare e tutelare il lavoro migrante e costruire una nuova cultura inclusiva anche all’interno dell’organizzazione sindacale”.