PRIMO MAGGIO NEGOZI APERTI, IL NO DEI SINDACATI

30/04/2012

30 aprile 2012

Primo Maggio negozi aperti, il no dei sindacati

Saranno molte le città italiane dove in occasione della Festa dei Lavoratori i negozi rimarranno aperti e le organizzazioni territoriali hanno manifestato la loro contrarietà dichiarando lo sciopero.
Già dichiarata l’astensione dal lavoro a Modena, Cesena e Forlì, Parma, Reggio Emilia, Alessandria, Roma e Milano, Bologna, e tutta la Regione Abruzzo, tutte le province del Veneto e della Toscana.
La Filcams Cgil di Genova ha dichiara lo sciopero delle lavoratrici e dei lavoratori del commercio per l’intera giornata del 1 maggio prossimo. L’iniziativa nasce dalla decisione, assunta da parte delle aziende aderenti a Federdistribuzione, di procedere all’apertura. Analoga decisione a Imperia e La Spezia.
Anche a Torino, dove le aperture saranno a macchia di leopardo, le organizzazioni sindacali hanno dichiarato un "astensione dal lavoro", a Lecce e Bergamo è stato lanciato un appello a istituzione e commercianti affinché si tenga chiuso.