PRIMO MAGGIO NEGOZI APERTI E LAVORATORI IN SCIOPERO

27/04/2011

28 aprile 2011

Primo maggio negozi aperti e lavoratori in sciopero

Prima Firenze, poi tutta la Toscana, ed infine anche Milano, le amministrazioni comunali hanno deciso di offrire la possibilità ai negozianti di rimanere aperti e le organizzazioni sindacali hanno indetto lo sciopero della lavoratrici e dei lavoratori.
A Firenze, la decisione del sindaco Matteo Renzi ha scatenato un’ ampia polemica anche con il segretario della Cgil Susanna Camusso. A Milano i negozi potranno restare aperti. L’assessore alle Attività produttive del Comune, Giovanni Terzi, ha firmato la richiesta di deroga all’obbligo di chiusura. Pronti allo sciopero se il comune non farà un passo indietro, i sindacati perché "dobbiamo difendere i lavoratori, sempre e soprattutto il primo maggio – ha affermato Graziella Carnieri della Filcams Cgil di Milano -, quella di tenere aperti i negozi è una decisione che è stata presa senza neppure consultarci.”
I negozi rimarranno aperti anche a Roma, vista la beatificazione di Papa Giovanni Paolo II, a
Torino dove i commercianti che lo vorranno potranno tenere aperti i negozi come deciso da una delibera comunale nell’ambito delle celebrazioni per i 150 anni e Genova dove l’apertura degli esercizi pubblici è facoltativa.

Cosa ne pensi? Lascia un commento