PRIMO MAGGIO, È FESTA DEI LAVORATORI

01/05/2013

1 maggio 2013

Primo Maggio, è Festa dei lavoratori

Ricostruire presto e bene: è la parola d’ordine di CGIL, CISL e UIL Campania per Città della Scienza, che quest’anno sarà lo scenario prescelto per il concerto del 1° Maggio, festa del lavoro, nella città di Napoli.
“Celebrare il primo maggio a Città della Scienza significa, per il sindacato confederale, rimarcare l’attenzione dovuta a un sito di eccellenza della Campania e del Mezzogiorno che va restituito alla collettività rapidamente e in piena efficienza”. È quanto afferma il segretario generale della Cgil Campania, Franco Tavella, tra i sostenitori dell’iniziativa di oggi.
La scelta di Bagnoli, di Città della Scienza, distrutta da un incendio doloso, non è solo un segnale per Napoli, per il Paese intero, per il mondo della cultura e della scienza internazionale, ma vuole essere anche un forte segnale di attenzione verso tutto il mondo del lavoro ed un richiamo chiaro alla legalità.
Il segretario generale della Filcams Cgil Franco Martini chiuderà, con il suo intervento, il corteo che attraverserà Reggio Calabria.
"Sarà un Primo maggio diverso” ha affermato il segretario generale, "dopo anni di divisioni sindacali verrà celebrato con una nuova intesa che, proprio il giorno prima della festa del lavoro, è stata sancita con un accordo importante sulla rappresentanza sindacale e su alcuni obiettivi da porre al governo. Questo perchè l’unità dei sindacati è chiaro che aiuta l’unità delle lavoratrici e dei lavoratori".