PRIMO INCONTRO DELLA TRATTATIVA PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO NAZIONALE DELLA COOPERAZIONE

29/09/2010

29 settembre 2010

Primo incontro della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale della cooperazione

Si è tenuto oggi a Roma, il primo incontro della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale della cooperazione, che interessa circa 60mila lavoratori.
Un primo appuntamento di presentazione e di approfondimento del contesto economico, politico e sociale.
Condivisa da tutti, l’analisi del contesto esposta da Aldo Soldi, presidente di Ancc, l’associazione nazionale delle cooperative di consumatori: le difficoltà del momento, i danni causati dalla crisi e le conseguenze subite da imprese e lavoratori, compongono il contesto in cui avviene la trattativa.
La novità dovuta dalla presentazione di tre piattaforme separate da parte delle organizzazione sindacali, preoccupa le parti datoriali, che auspicano comunque un percorso univoco destinato all’individuazione di una sintesi unitaria.

“Condivido l’analisi del contesto che, con estrema franchezza pone in evidenza le reali e concrete difficoltà in cui avviene questo rinnovo contrattuale” afferma il segretario generale della Filcams Cgil Franco Martini “stiamo per affrontare una trattativa difficile lo sappiamo, ma siamo pronti ad entrare nel merito del negoziato”.
Nonostante le piattaforme separate, Martini si augura che questo confronto possa aiutare la ricomposizione del quadro delle relazioni sindacali.
“La Cgil non ha firmato l’accordo quadro sugli assetti contrattuali del 22 gennaio 2009” conclude il segretario “ma la Filcams è disponibile ad affrontare un percorso condiviso per arrivare al rinnovo contrattuale, cercando, anche di individuare una modalità di conduzione del negoziato che permetta la partecipazione ed il coinvolgimento della nostra delegazione, che riteniamo molto importante.”