Pride – Comunicato Sindacale 21/02/2013

ROMA, 21 FEBBRAIO 2013

COMUNICATO SINDACALE

A TUTTE LE LAVORATRICI E I LAVORATORI PRIDE

A PROPOSITO DELLA NUOVA DIRETTIVA FERIE E PERMESSI

Abbiamo atteso di incontrare la Direzione per avere chiarimenti in merito alla comunicazione sulle ferie, dove l’Azienda dichiara di voler “azzerare” i contatori di eventuali ferie residue non ancora godute dopo 18 mesi dalla maturazione.

In quella occasione abbiamo anche chiesto all’Azienda di inviare UNA comunicazione di rettifica, visto che tale affermazione lede un diritto fondamentale del lavoratore, facendo peraltro notare che le ferie hanno l’obbiettivo principale del recupero psicofisico delle energie.

Vista l’indisponibilità dell’azienda a rettificare, ci vediamo costretti a diffondere questo comunicato, nel quale diffidiamo l’Azienda dal mettere in pratica quanto indicato nella direttiva in tema di Ferie.

Informiamo inoltre tutti i dipendenti Pride che le ferie sono un diritto costituzionale, al quale nessun lavoratore può e deve rinunciare.

LE RSA e RSU

La Filcams CGIL