PREVIDENZA INTEGRATIVA TERZIARIO: 11MILA ADESIONI A FON.TE, IL 2 APRILE SI ELEGGE L’ASSEMBLEA

01/02/2001

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

Ufficio Stampa

1 febbraio 2001

PREVIDENZA INTEGRATIVA TERZIARIO: 11MILA ADESIONI A FON.TE, IL 2 APRILE SI ELEGGE L'ASSEMBLEA

Fon.Te, il fondo di previdenza integrativa del terziario, ha centrato l'obiettivo delle 10mila adesioni entro gennaio, necessarie per dare avvio alla fase di costituzione degli organi amministrativi. Alla chiusura del mese, sono state certificate 11mila iscrizioni.
Il consiglio provvisorio del fondo ha così potuto indire per il 2 aprile le elezioni dell'assemblea. Toccherà poi a questo organismo nominare il consiglio di amministrazione e scegliere il service amministrativo e la banca depositaria.
I delegati che compongono l'assemblea saranno eletti dai lavoratori iscritti al fondo con voto postale. A quel punto, con assemblea e consiglio di amministrazione in carica, toccherà alla Commissione di Vigilanza dare l'ultimo via libera, e Fon.Te sarà in grado di operare.
Massimo Nozzi, che ha seguito per la Filcams la laboriosa fase di gestazione, “soddisfatto per il risultato” pensa sia possibile “avere il fondo operativo per fine primavera e raggiungere i 50mila iscritti per la fine dell'anno”.
Le regioni che registrano le maggiori adesioni sono Lombardia, Lazio, Veneto e Toscana, mentre è dai grandi gruppi della distribuzione che sono venute le iscrizioni dei lavoratori: Gruppo Rinascente-Auchan, Gs-Carrefour, Pam-Panorama, Esselunga, Coin.
“L'avvio del fondo - dice ancora Nozzi - è stato lungo e difficile, perché questo, al di fuori della grande distribuzione, è un settore molto disperso. Per assemblea e Cda sarà il terreno dove sviluppare una grande azione per raggiungere aziende e lavoratori”.