Prenatal, siglata l’ipotesi del nuovo contratto integrativo aziendale

31/01/2020
prenatal480x226

Dopo la disdetta unilaterale dell’azienda Prenatal le Organizzazioni Sindacali Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs sono riuscite a ricondurre al tavolo l’azienda e siglare un’ipotesi di un nuovo Contratto Integrativo Aziendale con l’intento di recuperare l’azzeramento diparte aziendale su tutti gli istituti che da anni tutelavano le lavoratrici e i lavoratori.

Tra gli elementi importanti: mantenimento dei ticket restaurant, diversa modulazione del gettone domenicale, invariato per le domeniche natalizie, implementazione dei premessi sulla genitorialità e a tutela della famiglia, inserimento ex-novo la Banca ore solidale e tutela alle violenze di genere. È stato inoltre trovato un equilibrio sul premio variabile inserendo un premio trimestrale di 75 euro e un annuale diviso al 50% sul Budget e 50% sul fatturato Italia e negozio che potrebbe pagare fino a 850 euro.

Un buon risultato soprattutto in considerazione della fase iniziale: l’allargamento della discussione a tutto il perimetro Prenatal retail Group è stato uno dei fattori determinanti al raggiungimento dell’intesa.
Ora la parola passa ai lavoratori che saranno chiamati all’approvazione del testo.