Prenatal, Holding dei Giochi, esito incontro 20/10/2016

Roma, 21 ottobre 2016

Testo Unitario

l’incontro in oggetto, era stato programmato per avviare il percorso di confronto propedeutico alla fusione delle aziende come descritto nel precedente incontro. L’azienda aveva avanzato la richiesta di affrontare un percorso di armonizzazione dei trattamenti economici e normativi derivanti dal Cia prioritariamente per la sede, dove oggi sono presenti le tre aziende, che sarà oggetto della fusione in Prenatal Retail Group a partire dal 01 gennaio 2017. La richiesta aziendale aveva già suscitato numerose perplessità e preoccupazione da parte nostra, che si sono accentuate nell’incontro del 21 ottobre.

Tuttavia, poiché nei giorni scorsi ci sono stati segnalati dai territori numerosi problemi di varia natura (distacchi di lavoratrici da Prenatal ad Holding dei Giochi per il periodo natalizio, trasferimenti, ecc.) abbiamo prioritariamente discusso sulla necessità immediata di modificare le modalità comunicative, e su quella di stabilire regole condivise per affrontare le problematiche che si porranno, a partire dai distacchi fra aziende per il periodo natalizio. A tal proposito, pur dando la nostra disponibilità ad entrare nel merito, abbiamo ribadito la necessità di avere garanzie certe del rispetto delle previsioni di legge, sia per quanto riguarda le modalità del distacco, che per quanto attiene le previsioni dei Cds. A tale proposito abbiamo condiviso con la Direzione Aziendale che questi eventuali distacchi potranno avvenire solo sulla base della volontarietà delle lavoratrici e dei lavoratori, e andranno ad assorbire temporaneamente la riduzione oraria laddove si applica il CDS e soprattutto non dovranno compromettere e indebolire il presidio occupazionale necessario nei negozi Prenatal. Sullo specifico tema l’azienda ci invierà una bozza di accordo che sarà nostra cura esaminare con grande attenzione, per poi inviarvelo una volta firmato.

La discussione è poi proseguita sul tema posto dall’azienda relativamente all’armonizzazione dei Cia per la sede. Tuttavia ci siamo lungamente ed esclusivamente soffermati sul percorso. La proposta dell’azienda di procedere per la sede e solo successivamente per le reti Holding, Prenatal e Bimbo Store, ha accresciuto le nostre perplessità e preoccupazioni. Abbiamo perciò proposto di avviare il percorso immediatamente dopo la fusione che si attuerà al prossimo 01 gennaio 2017.

L’azienda non ha dato una risposta precisa ritenendo necessario un approfondimento. Le numerose perplessità sorte, necessitano di una ulteriore riflessione anche da parte nostra.

Ci siamo aggiornati ad un prossimo incontro, che si terrà il giorno 24 novembre, alle ore 11.30, presso la sede di Confcommercio, Piazza Belli 2, in Roma.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Sabina Bigazzi