Prenatal / Holding dei Giochi, Comunicato 20/07/2015

COMUNICATO SINDACALE

Da tempo FILCAMS, FISASCAT e UILTUCS, avevano chiesto un incontro a Prenatal, alla presenza dell’AD, per avere informazioni dettagliate sulla prossima fusione con Holding dei Giochi e Bimbo Store. Il 17 giugno si è tenuto l’incontro a cui l’AD non ha preso parte, ma che ha visto la presenza anche del direttore delle risorse umane di Holding dei Giochi. Se pur in maniera ancora non dettagliata ci sono state date le seguenti informazioni:

-la nuova società è già stata costituita da tempo ed è partecipata al 50 % da Artsana ed al 50% da Giochi Preziosi (Holding di Holding dei Giochi);
-I 20 punti vendita di Bimbo Store sono già stati acquisiti da Holding dei Giochi;
-La fusione potrebbe avvenire già dal gennaio 2016, ma ancora la data non è certa e verranno mantenuti i tre brand;
-La fusione riguarda anche Prenatal Spagna, Portogallo e Grecia;
-L’antitrust ha approvato l’operazione ponendo la condizione che vengano ceduti 27 punti vendita delle 3 catene coinvolte e di Chicco. L’antitrust ha indicato anche quali punti vendita ma a noi non sono stati comunicati nonostante la reiterata richiesta;
-Le cessioni dovranno essere effettuate entro 9 mesi ad imprese del settore. Qualora ciò non fosse possibile, i punti vendita potranno essere ceduti ad altre imprese in ulteriori 6 mesi.

Abbiamo con forza contestato sia la scorrettezza delle relazioni sindacali, che la scarsezza di informazioni. Infatti non ci è stato presentato il piano industriale che certamente è stato elaborato soprattutto per quanto riguarda l’organizzazione della nuova azienda. Gli aspetti che abbiamo particolarmente sottolineato riguardano la struttura della rete e le sedi. Dopo numerose insistenze, e benché sia ormai risaputo, ci è stato ufficialmente comunicato che la sede della New Co sarà accentrata presso l’attuale sede di Holding dei Giochi a Cogliate. A fronte delle reticenze e della scarsezza di informazioni abbiamo chiesto di attivare, attraverso un metodo partecipativo condiviso, un confronto costante e trasparente con lo scopo di tutelare tutte le lavoratrici ed i lavoratori coinvolti, a partire da quelli di sede di Prenatal ad Agrate. Per fare ciò è però indispensabile ripristinare il rispetto delle relazioni sindacali previste nel CIA, comunicare nella massima trasparenza e che vengano fornite nel dettaglio tutte le informazioni contenute nel piano industriale. Tale percorso avrà inizio a partire dal giorno 01 settembre, alle ore 11.00, presso la Confcommercio, in Piazza Belli 2, in Roma. A partire da quella data saranno calendarizzati tutti gli incontri successivi. Le lavoratrici ed i lavoratori saranno costantemente coinvolti ed informati nelle assemblee.

Filcams Cgil
Fisascat Cisl
Uiltucs Uil

Roma, 20 luglio 2015