Prenatal, esito incontro 12/09/2017

Roma, 26 settembre 2017

Si è tenuto lo scorso 12 settembre, a Roma, il previsto incontro con la società Prenatal al fine di proseguire la discussione in ordine alla proposta aziendale di rinegoziazione del sistema di salario variabile attraverso la modifica dell’attuale meccanismo di incentivazione delle prestazioni domenicali e la possibilità di destinare il premio erogato al welfare aziendale. Tali rivisitazioni consentirebbero alla società di beneficiare dei previsti sgravi fiscali e di attuare conseguentemente un contenimento dei costi.

La società, in considerazione di un’analisi relativa al fatturato determinato dai punti vendita nelle giornate domenicali nel corso del 2016, ricompreso tra il 6,5% ed il 30% rispetto ai ricavi della parte restante della settimana, ha prospettato la “clusterizzazione” e la conseguente suddivisione dei negozi in due categorie: 1) unità che raggiungerebbero un fatturato pari almeno all’8%, 2) unità che raggiungerebbero un fatturato pari almeno al 15%. Il raggiungimento di tali parametri determinerebbe il riconoscimento di un premio di partecipazione, il cui andamento sarebbe sottoposto ad un monitoraggio settimanale, erogato su base mensile.

Da parte nostra, è stata avanzata la necessità che l’entità del premio erogato risulti equivalente a quanto garantito dal sistema di incentivazione disciplinato dal vigente CIA, che si determinino i presupposti per il riconoscimento del premio ad una platea, la più estesa, di lavoratori e che le modifiche attuate non definiscano discriminazioni di carattere salariale tra dipendenti del medesimo punto vendita e in riferimento alla complessiva rete di vendita. Le O.S., hanno rimarcato, alla luce della posizione aziendale mantenuta nel corso dell’incontro, preoccupazione circa l’effettiva garanzia di tali condizioni.
In considerazione dell’esigenza di svolgere ulteriori approfondimenti e di proseguire la discussione anche relativamente alle criticità evidenziate da parte nostra rispetto all’impostazione delineata dall’azienda, i termini del confronto sono stati riaggiornati al prossimo 13 ottobre, alle 11.30, a Milano, in sede da definire e che verrà tempestivamente comunicata.

    p. Filcams CGIL Naz.le
    Jeff Nonato