Eventi

Prenatal, esito incontro 12/07/2017

Roma, 14 luglio 2017

Testo unitario

Il giorno 12 luglio, si è tenuto il programmato incontro tra Filcams, Fisascat, UILTuCS, e i rappresentanti di Prenatal spa, con la partecipazione dei delegati e delle strutture territoriali.

La riunione è stata incentrata sulla ipotesi di rivedere il meccanismo previsto nel CIA vigente in materia di erogazione del salario variabile che, secondo la proposta aziendale, dovrebbe essere implementato con il parametro della produttività determinata nei giorni di apertura domenicale e basato sulle presenze (definito Premio di Partecipazione).

Il Premio di Partecipazione, sarebbe conseguito nel caso di raggiungimento di una soglia percentuale minima di fatturato realizzato nella giornata della domenica in rapporto con quello dei sei giorni precedenti della stessa settimana.

L’importo del Premio di Partecipazione sarebbe determinato nella somma di 21 euro per ciascuna giornata di partecipazione al lavoro domenicale e 27 euro per ciascuna giornata di partecipazione al lavoro domenicale eccedente le 10 domeniche nell’anno (escludendo in ogni caso le domeniche nel periodo 1° dicembre – 6 gennaio). L’importo del premio sarebbe commisurato ad una partecipazione di 8 ore al lavoro domenicale e ridotto in misura proporzionale in caso di partecipazione inferiore.

Sarebbe, inoltre, prevista la possibilità di esercitare da parte del lavoratore su base volontaria un’opzione per ottenere l’equivalente del premio maturato complessivamente in servizi di Welfare aziendale (p.es.: spese per libri scolastici, asili nido, istruzione superiore, ecc….).

Le OOSS hanno espresso un giudizio favorevole sull’obiettivo della proposta, che consentirebbe un recupero in termini di salario reale sia se espresso in contanti sia, a maggior ragione, se in servizi di Welfare.

Sugli aspetti di merito e sulla concreta applicazione hanno richiesto invece sostanziali chiarimenti all’azienda, in particolare è stato dichiarato che il nuovo meccanismo dovrà essere costruito avendo assoluta certezza sulle ricadute economiche sui lavoratori che non dovranno essere in nessun caso penalizzati; pertanto, la soglia di accesso al Premio di Partecipazione dovrà essere individuata a seguito di una verifica sugli andamenti dei fatturati registrati nel corso del 2016; inoltre, abbiamo dichiarato che non può essere previsto un riproporzionamento del Premio di Partecipazione in caso di presenze inferiori alle 8 ore poiché in molti casi le aperture domenicali osservano proprio orari inferiori.

Per quanto riguarda la possibile scelta di servizi di Welfare, deve essere previsto a nostro avviso la possibilità di godimento parziale dell’importo maturato avendo la possibilità di riscuotere eventuali somme rimanenti in salario e il Premio di Partecipazione maturato mensilmente dovrà essere riscosso con la stessa periodicità mensile nella forma monetaria e utilizzabile nei servizi di Welfare resi disponibili nella apposita piattaforma aziendale.

L’azienda si è impegnata a predisporre una analisi come richiesto dalle OOSS sui fatturati 2016 in rapporto tra aperture domenicali e giornate feriali al fine di individuare una soglia percentuale non penalizzante.

A questo scopo le parti hanno aggiornato il confronto al prossimo 12 settembre alle ore 11.30 presso la Confcommercio, piazza G.G. Belli 2, in Roma.

    p. la Filcams-CGIL Nazionale
    Jeff Nonato