Prenatal, esito incontro 03/05/2010

Roma, 17 maggio 2010


    TESTO UNITARIO

    Il 3 maggio 2010 si svolto l’incontro nazionale sulla situazione generale dell’ azienda.

    Prenatal era rappresentata dalla nuova responsabile delle Risorse Umane Dott.ssa Monica Consonne la quale ha comunicato il cambiamento direzionale e strategico in atto.

    Per quanto riguarda le responsabilità direzionali ha comunicato che oltre al nuovo amministratore delegato Dott. Mark Rollman in carica dal settembre 2008 , sono cambiate anche le direzioni generali di Italia, Spagna e Portogallo.

    Per quanto riguarda le nuove strategie ha confermato i cambiamenti del Format dei negozi con apertura di Baby Shop da 1000 a 1500 mq con un mix merceologico di cui 50% tessile a marchio Prenatal e 50% puericultura multimarca con l’aggiunta delle camerette.

    Oggi sono già presenti 10 di questi negozi e ne verranno ulteriori aperti altri 5, tendenzialmente fuori città.

    Questa strategia comporterà la chiusura dei negozi più piccoli se non è possibile o conveniente un loro ampliamento .

    Questo programma di rilancio, ha sottolineato l’azienda , si spera porti effetti benefici in una situazione tragica, per la quale Prenatal continua a perdere 35ml di euro nel 2009, a fronte di una perdita di 25ml di euro nel 2008.

    In questo quadro l’azienda ha riproposto con forza la necessità di un abbattimento del costo di lavoro e quindi una revisione del CIA che considera troppo oneroso.

    Da parte nostra abbiamo sottolineato come ancora una volta si cerchino scorciatoie per contenere i costi a danno dei lavoratori. Abbiamo ricordato che per contenere i costi delle nuove aperture, il 24/09/2008 abbiamo fatto l’accordo definendo un’ applicazione graduale del CIA , per i negozi di grandi dimensioni e non possiamo accettare che si tenti di metterlo in discussione con interventi più pesanti.

    Abbiamo inoltre sottolineato che il CIA è scaduto a giugno 2009 e che responsabilmente non abbiamo accelerato un suo rinnovo proprio prendendo in considerazione la situazione non particolarmente favorevole.

    Il confronto continua, ma si presenta difficile e tortuoso. E’ stato fissato un ulteriore incontro per il giorno 7 giugno 2010 alle ore 14.00 presso la Confcommercio di Roma – Via Properzio 8, e data la particolare e difficile situazione, è convocato al mattino alle ore 11.00 il Coordinamento nazionale per valutare al nostro interno le decisioni da assumere.

    Contiamo sulla presenza dei territori interessati con la partecipazione delle RSA/RSU.

    p. La Filcams CGIL Nazionale
    (Lori Carlini)