Potenza. Sma: c’è l’accordo per gli 800 addetti

16/03/2006

    mercoled� 15 marzo 2006

      L’intesa riguarda la stabilizzazione definitiva degli operai

        Sma, c’� l’accordo per gli 800 addetti

          Pino Perciante

            Lagonegro – Sottoscritto l’accordo che guarda alla stabilizzazione definitiva dei circa 800 lavoratori della Sma. L’intesa � stata raggiunta nel corso di un incontro del Comitato tecnico presieduto dall’assessore regionale al lavoro Carlo Chiurazzi. E’ stato dato incarico all’Elba, all’Ufficio regionale del Lavoro e a Italia Lavoro di redigere un programma di nuove attivit� da aggiungere a quelle gi� attualmente svolte dalla Societ� di monitoraggio ambientale. In questo progetto dovranno essere coinvolti anche i comuni interessati.

            Le risorse finanziarie dovranno essere individuate nei bilanci dei Dipartimenti del Lavoro, dell’Ambiente e delle Politiche Agricole. Il tutto entro il mese di aprile mentre l’assessore si � impegnato a far approvare il progetto entro giugno. Poi si passer� alla discussione con i Ministeri del Lavoro, dell’Ambiente e delle Politiche Agricole per raggiungere l’obiettivo di una nuova convenzione pluriennale e definire la compartecipazione economica dei Ministeri stessi al progetto.

            Al Comitato tecnico, inoltre, � stato affidato il compito di definire un vero e proprio Piano Pluriennale 2007 / 2010 sullo sviluppo delle attivit� e sul piano di impresa da elaborare in base alle disponibilit� finanziarie complessive che si determineranno tra l’impegno della Regione e quello dei Ministeri. Il Piano pluriennale dovrebbe essere approvato dalla Giunta regionale entro il mese di luglio e conterr� anche le proposte sul modello di gestione delle attivit� da svolgere. Nel frattempo entro il 30 marzo verr� presentato il capitolato d’appalto per la prosecuzione delle attivit� fino al 31 dicembre. Come � noto, infatti, la Regione si � impegnata a prorogare di ulteriori sei mesi la convenzione nazionale che scade il 30 giugno.

            La spesa sar� di circa 11 milioni di euro. I sindacati, in particolare la Filcams Cgil �ritiene utile e virtuoso il percorso delineato in quanto la Regione con il piano di attivit� implementato e le relative risorse messe a disposizione si presenta con le carte in regola ai Ministeri per rivendicare una nuova convenzione e un cofinanziamento delle attivit�, ha detto Matteo Mosca segretario regionale della Filcams.