Potenza. Ex Lsu del Pollino senza stipendio da 3 mesi

03/02/2005

    mercoledì 2 febbraio 2005

    La denuncia arriva da Cgil, Cisl e Uil

    I 331 ex Lsu del Pollino senza stipendio da 3 mesi

    POTENZA – «I 331 lavoratori ex lsu impegnati nel progetto del Parco del Pollino non percepiscono la retribuzione ormai da tre mesi». La denuncia viene da un nota delle segreterie regionali di Basilicata di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil.

    «L’ intesa di dicembre – è scritto nel comunicato – tra i ministeri del Lavoro, dell’ Ambiente, le Regioni Calabria, Basilicata e il Parco del Pollino ci sembrava potesse aprire una nuova pagina nella lunga e difficile situazione che i lavoratori sono costretti a sopportare. Ad oltre un mese dalla sigla
    dell’ intesa le parti sociali non sono state investite per niente sulla definizione del percorso virtuoso delineato nell’ accordo nè si avvertono i segnali che Cgil, Cisl e Uil si attendevano».

    «Ognuno faccia la propria parte e si assuma in pieno le proprie responsabilità a partire dal presidente del Parco che deve svolgere il suo compito di coordinamento del progetto con più determinazione e incisività. Non si può continuare a rinviare una vera discussione su una esperienza lavorativa che interessa una vasta area territoriale». «In assenza di un segnale forte che si intende invertire la rotta – conclude la nota – Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil nei prossimi giorni promuoveranno iniziative di lotta sul territorio del Pollino».