Postalmarket: firmata la proroga per le 350 casse integrazioni

27/01/2005

    giovedì 27 gennaio 2005

    Sudmilano – pagina 19

      Postalmarket, firmata la proroga per le 350 casse integrazioni

        Peschiera – Prorogata di un anno, come annunciato nei giorni scorsi, la cassa integrazione per i 350 lavoratori di Postalmarket. L’accordo per spostare dal 24 gennaio al 31 dicembre 2005 il termine della misura studiata per i dipendenti della società è stato siglato ieri al ministero del lavoro e delle politiche sociali alla presenza del sottosegretario Pasquale Viespoli, dei rappresentanti dell’agenzia regionale per il lavoro della Lombardia, delle organizzazioni sindacali e del sindaco di Peschiera Borromeo.

          Nell’accordo Postalmarket ha garantito l’assunzione di tutti i dipendenti qualora dovesse giungere a realizzazione, entro il 31 dicembre 2005, il progetto di un centro commerciale destinato a assorbire la forza lavoro. Progetto che per ora è di là da venire. Nel caso il centro non dovesse essere realizzato l’azienda si è impegnata comunque ad assumere 35 lavoratori, sempre entro la scadenza del 31 dicembre prossimo.

          Intanto mercoledì è stato pubblicato il catalogo generale Spring 2005, mentre in febbraio la società di vendita per corrispondenza che fa capo alla famiglia Bernardi lancerà “Postalmarket Pocket”, la prima edizione tascabile. “In totale – afferma Riccardo Di Tommaso, amministratore del Gruppo Bernardi – circa 1 milione 250 mila famiglie italiane saranno raggiunte dal marchio Postalmarket nell’arco di due settimane. Il formato pocket è una novità nel mercato italiano delle vendite per corrispondenza, pensata per nuove funzioni d’uso e per raggiungere nuove fasce di clientela, che è destinata esclusivamente al canale postale”. La collezione Spring 2005 sarà on-line nel corso della settimana sul sito www.postalmarket.it.

          L’azienda nel corso del 2005 potenzierà anche il canale E-commerce che ha registrato un incremento del 100% degli ordini negli ultimi 4 mesi del 2004.