Pochi camerieri? Serve una fiction

19/07/2004


  Media e Pubblicità
Numero 170, pag.16

sabato 17/7/2004 
  Appello Confcommercio a Rai-Mediaset.
Pochi camerieri? Serve una fiction

di Carlo Russo

Gli operatori turistici sono disperati: manca la manodopera, soprattutto i camerieri, in Italia ci sarebbe posto per 40 mila camerieri ma in pochi rispondono all’appello. Così il direttore della Confcommercio di Rimini, Alberto Rossini, ha lanciato un appello a Rai e Mediaset: dopo le commesse, protagonisti di una fiction siano i camerieri, sarebbe un’arma formidabile per ridare appeal alla professione.

Dice Rossini: ´Quello del cameriere è un mestiere impegnativo perciò va pensato un rilancio anche realizzando programmi televisivi che abbiano i camerieri come protagonisti’. Rossini si è appellato alle due ammiraglie della tv italiana e aspetta la risposta. Se il progetto andasse in porto la sua associazione ne aiuterebbe, se richiesta, l’organizzazione, fornendo indicazioni sulla categoria e magari reclutando anche i veri camerieri come comparse.

´In Italia’, aggiunge Rossini, ´pochissimi sono disposti a fare il cameriere, ormai la stragrande maggioranza di chi viene assunto è extracomunitario. Al contrario la professione ha bisogno di una valorizzazione e noi abbiamo coniato la slogan: "Dal cameriere muto al cameriere parlante"’.

Il presidente della Confcommercio ha incominciato la sua battaglia pubblicando in questi giorni un libro (edito da Franco Angeli) con riflessioni sulla vita dei camerieri in base a una ricerca commissionata a Trademark, da cui risulta appunto la richiesta da parte dei frequentatori dei bar di un cameriere attivo e acculturato, in grado di sostenere una conversazione su vari argomenti ma anche di consigliare che cosa consumare a seconda della situazione meteorologica e, perché no, l’umore del momento. La maggior parte degli intervistati ha anche dichiarato che il cameriere, maschio o femmina, deve presentarsi ben curato sia nel fisico che nel vestire.

Adesso la palla è nel campo di Rai e Fininvest e Rossini assicura che non mollerà la presa: ´Sono convinto che una fiction con protagonisti i camerieri avrebbe altrettanto successo di quella con le commesse, perciò i dirigenti delle tv mi debbono stare a sentire’. (riproduzione riservata)