Più vendite per i marchi, salgono del1’1%

05/10/2010

MILANO — Le grandi marche spuntano un segno positivo nelle vendite dei primi otto mesi dell’anno: le industrie grocery (alimentare, bevande, dolciario), associate a Centromarca, hanno rilevato una crescita dell’1%, in controtendenza rispetto al -1,4% del largo consumo confezionato. Grazie anche a un incremento delle campagne promozionali. Secondo l’associazione dell’industria di marca, «le pianificazioni delle grandi marche hanno sostenuto il mercato pubblicitario con un incremento del 9% a fronte di una crescita media del +5,5%». Mentre sul fronte prezzi lo sforzo è stato quello del «contenimento», con una «crescita tendenziale a luglio 2010 del +0,1%, contro il +1,0% della media grocery e il +1,7% dell’indice Istat dei prezzi al consumo». Quello sull’andamento delle vendite, «è un dato confortante, costruito finalizzando gli investimenti, migliorando l’efficienza. Ma restano forti le preoccupazioni per la domanda che non esprime ancora sufficiente dinamicità» commenta Luigi Bordoni, appena riconfermato presidente di Centromarca.