Pistoia. Shopping a rischio nel weekend

21/12/2007
    venerdì 21 dicembre 2007

      Pistoia
      Pagina XXI Montecatini

      NATALE L’AGITAZIONE PER IL RINNOVO DEL CONTRATTO DI LAVORO

        Shopping a rischio nel weekend
        per lo sciopero
        indetto nel commercio

          I SINDACATI «Ricatti e pressioni dei negozianti per impedire la protesta»

            PARTONO da oggi due giorni di sciopero dei dipendenti delle attività commerciali della Valdinievole e di tutto il territorio nazionale. La protesta inizia con gli addetti che lavorano cinque giorni alla settimana, mentre domani riguarderà quelli utilizzati per sei. L’astensione riguarderà l’intero turno.

              «LO SCIOPERO — spiegano in un comunicato congiunto le segreterie provinciali di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uil-Tucs — è stato indetto a causa della totale assenza di dialogo con i datori di lavoro, i quali, anziché sedersi al tavolo di trattativa, effettuano esternazioni sulla stampa. E’ evidente la loro intenzione di avere mano libera sui tempi di vita e di lavoro delle donne e uomini che lavorano nel commercio, ovvero vieni a lavorare quando c’è bisogno. In gioco non ci sono solo i soldi, c’è ben altro: il contratto collettivo nazionale di lavoro che oggi definisce diritti e tutele per tutti i lavoratori dalle piccole alle grandi imprese e forse è questo ciò che si vuole smantellare».

                «GIÀ IL 17 NOVEMBRE i lavoratori — concludono i sindacati — sono stati costretti alla mobilitazione e nonostante alcune aziende abbiano effettuato ricatti, pressioni e minacce sui singoli lavoratori, pressioni, ricatti, mobbing, in particolare sui giovani, minacciandoli «se avessero scioperato», di messa in mobilità, di non passare mai i part time a tempo pieno e altre nefandezze. In tutta Italia si sono tenuti presidi che hanno visto una grande partecipazione dei lavoratori e, per la prima volta, di tanti giovani».