Pistoia. Più assistenza sanitaria e formazione

02/11/2005
    mercoledì, 02 novembre 2005

    Pagina 8 – Montecatini

      Più assistenza sanitaria e formazione

        Novità per i dipendenti degli studi professionali

          PISTOIA. Domani sera alle 21 nel salone Luciano Lama della Cgil, le categorie provinciali dei sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs Uil hanno convocato un’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori degli studi professionali per presentare Cadiprof, la cassa assistenza sanitaria per i dipendenti degli studi professionali, e l’attività di Fondoprofessioni. Con questi strumenti, nati per volontà sindacale e previsti dal contratto nazionale degli studi professionali firmato a luglio del 2004 e dall’accordo interconfederale del 7 novembre 2003, 1.400.000 dipendenti potranno godere di un’assistenza supplementare rispetto al servizio sanitario nazionale e dell’opportunità di accrescere le proprie competenze.

            In particolare: Cadiprof, cassa di assistenza sanitaria supplementare, interviene dalle classiche coperture per grandi interventi sino alla medicina preventiva. È assicurato il rimborso dei ticket per prestazioni diagnostiche e sanitarie, e attenzione particolare è riservata alle donne con esami diagnostici specifici e un assegno di maternità di 200 euro, un’attenzione alle donne lavoratrici che trova la sua ragione in una presenza femminile nel settore di oltre l’80 per cento, di cui la metà al di sotto dei 40 anni. Le prestazioni della cassa sono finanziate con un versamento a carico del datore di lavoro di 13 euro a mensilità. Fondoprofessioni, fondo professionale per la formazione gratuita dei dipendenti, promuove e finanzia piani e progetti formativi aziendali, territoriali ed individuali, finalizzati al consolidamento e allo sviluppo delle competenze dei lavoratori. Con l’adesione al fondo il professionista potrà finanziare la formazione dei propri dipendenti senza costi aggiuntivi, scegliendo di destinare a Fondoprofessioni il contributo mensile dello 0,30% che viene obbligatoriamente versato all’Inps.