Piemme, esito incontro 18/05/2017

Roma, 19 maggio 2017

TESTO UNITARIO

Il giorno 18 maggio si è svolto presso la sede aziendale il previsto incontro tra i rappresentanti di Piemme spa e Filcams CGIL, Fisascat CISL, UILTuCS unitamente alle RSA, sui Diritti di Informazione e per l’analisi sull’andamento e utilizzo del FIS.

Rispetto al contesto generale in cui si muove l’Azienda, è stato delineato un quadro di generica positività del Mercato pubblicitario, con la chiusura del primo trimestre 2017 allo stesso livello dei primi tre mesi del 2016.
In questo contesto però si registra una chiusura fortemente negativa del settore Pubblicità sui quotidiani, con un -9%.
Questo elemento è di fondamentale rilevanza dal momento in cui il mercato Piemme spa è costituito dal 90% su quotidiani e dal 10% di pubblicità internet, provocando una perdita di -4,2% (1mln di euro) nel primo trimestre 2017.
Il taglio dei costi attuato nei mesi passati ha avuto buoni effetti anche se non concorre al recupero delle perdite che si attestano intorno ai 100mila euro sull’Utile e per il mese di aprile 2017 si prevede un perdita di circa 800mila euro sul fatturato, che impatta su tutti i settori.
L’Azienda ha illustrato una serie di progetti di sviluppo con l’acquisizione di concessioni pubblicitarie su due emittenti Radiofoniche. La previsione delle perdite si attesta comunque intorno al -4%.
Relativamente al costo del lavoro le azioni intraprese fino ad oggi, con il ricorso agli ammortizzatori sociali e, da gennaio 2017 al Fis, hanno contenuto e permesso di gestire gli esuberi dichiarati, anche se alla luce del quadro presentato non risultano sufficienti.
Si stanno valutando due diverse possibilità di azione:
- Prepensionamenti per 2/3 dipendenti con anzianità di servizio prossima alla pensione;
- Revisione delle percentuali di utilizzo del Fis, considerando che ad oggi la riduzione massima applicata è del 16%.
L’azienda ha inoltre comunicato che dei 49 dipendenti interessati dalla riduzione oraria 3 sono fuori dall’utilizzo dell’ammortizzatore.

Le OOSS registrando naturalmente le informazioni ricevute e chiedono di valutare in modo più che attento la revisione delle percentuali di utilizzo del FIS, con una proposta che tenga conto del minore impatto possibile sia nei confronti dei dipendenti già oggi più coinvolti, sia nella gestione del lavoro ordinario che non dovrà subire disservizi.
A tal fine le RSA e l’Azienda si incontreranno in data 29 maggio p.v. per una riunione specifica sulle questioni sopra descritte.

Vi segnaliamo inoltre che i pagamenti relativi al FIS del mese di gennaio 2017 sono stati erogati e risultano già autorizzati anche quelli dei mesi febbraio/marzo, Vi invitiamo a controllare in busta paga la specifica dicitura “Bonifico Inps” ed eventualmente segnalare all’Azienda qualsiasi problematica.
E’ stato inoltre emanato il Decreto di autorizzazione del Contratto di Solidarietà 2° semestre 2016.

p.la Filcams Cgil
Loredana Colarusso