«Piazza bella piazza» la Cgil fa Festa

02/09/2010

In anticipo sul consueto calendario, e più ricca di iniziative. La seconda edizione della Festa della Cgil di Roma e Lazio prende il via domani, dalle 17, nel parco davanti alle Terme di Caracalla. Fino al 12 settembre, «Piazza bella piazza» presenta oltre trenta appuntamenti tra dibattiti, concerti, spettacoli a ingresso gratuito. E grande spazio è riservato all’approfondimento politico. «La chiamiamo piazza – spiega il segretario di Cgil Roma e Lazio, Claudio Di Berardino – perché per noi è un luogo di incontro, di partecipazione e di confronto per tutti i cittadini». Si può cenare, e non mancano musica e pièce teatrali. La festa della Cgil si apre con il concerto della BandaBardò (domani, alle 22). Ancora spettacolo con Grazia Scuccimarra e il suo «Noi ragazze degli anni Sessanta» (domenica, alle 21.30); l’8 settembre, alle 22, arrivano i ritmi folk del Gruppo Operaio di Pomigliano d’Arco. Mentre, l’11 settembre, ecco un tris di proposte musicali: il reggae-ska dei Radici nel cemento, poi Enrico Capuano e la Tammurriata Rock (dalle 22). Il 12 settembre si chiude con i Seiottavi in concerto con un omaggio a Rino Gaetano. All’intrattenimento si affiancano numerosi incontri a tema. La Libreria Rinascita è presente tutti i giorni, dalle 18, per ospitare scrittori e giornalisti e discutere di attualità: il primo a salire sul Palco Rinascita, sabato, è Giulio Borrelli che interviene alla presentazione del suo libro, «Le mani sul Tg1». E, lunedì (dalle 19), si discute di «qualità della vita nelle periferie e decentramento istituzionale» con Orlando Corsetti, Roberto Morassut, Sandro Medici, Gianni Paris: modera Lilli Garrone. Dibattiti, e non solo. «Tra i temi principali che vogliamo affrontare – aggiunge il segretario Di Berardino – ci sono: Costituzione, riforme istituzionali, morti sul lavoro, immigrazione, università e scuola, cui dedicheremo l’intera giornata del 9 settembre chiusa dall’intervento del segretario generale Gugliemo Epifani». Nutrito anche il carnet degli ospiti: Massimo D’Alema, Luigi Nieri, Giulia Rodano, Cecilia D’Elia, Luca Malcotti, Massimiliano Smeriglio, Alfredo Antoniozzi, Luciano Ciocchetti. Il 7 settembre, si parla di crisi economica con il sindaco Gianni Alemanno, la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, e il presidente della Provincia, Nicola Zingaretti. Tematiche centrali, e trasversali, sono inoltre il lavoro e la rappresentanza sociale: «E l’emergenza casa – conclude Claudio Di Berardino – la necessità di 170mila nuovi alloggi nel Lazio, anche per gli studenti fuori sede su cui si continua a speculare».