Piattaforma rinnovo CCNL Acconciatura ed Estetica 01/04/2010

Piattaforma Rinnovo Contrattuale CCNL
Aziende Artigiane del settore Acconciatura Estetica,
Tricologia non curativa, Tatuaggio e Piercing

Contrattualizzazione prestazioni bilaterali:

Si richiede di contrattualizzare il vincolo di applicazione degli accordi in tema di bilatelateralità ai vari livelli, da parte delle imprese artigiane che applicano il CCNL estetisti, parrucchieri ecc. pertanto le prestazioni previste dalla bilateralità artigiana dovranno essere corrisposte direttamente dalle imprese non aderenti o non in regola con i relativi versamenti.
A far data dal 1^ luglio 2010, le imprese dovranno corrispondere a ciascun lavoratore un elemento retributivo aggiuntivo pari ad euro 25 lordi, per ciascuno mensilità.
Per le imprese iscritte agli enti bilaterali regionali ed in regola con i versamenti tale aumento è forfettariamente compreso nella quota di adesione e, pertanto, non va versato.
A tal fine, le Parti invitano la bilateralità territoriale ad attivarsi per la predisposizione di regolamenti in grado di agevolare le iscrizioni e stabilire le modalità di accesso alle prestazioni per le nuove imprese aderenti al sistema.

Welfare contrattuale
Assistenza sanitaria integrativa

Relazioni sindacali
Nelle imprese che occupano più di 5 dipendenti si richiede il riconoscimento di tutti i diritti sindacali.

Apprendistato
Si chiede la riduzione di 6 mesi della durata del periodo di apprendistato per i lavoratori in possesso di qualifica professionale 100% dall’ottavo semestre. Al lavoratore che venga mantenuto in servizio, il periodo di apprendistato verrà computato nell’anzianità di servizio, oltre che ai fini degli istituti previsti dalla legge, anche quelli introdotti e disciplinati dal presente CCNL.

Orario di lavoro
Aumento dei permessi retribuiti (rol) da 16 a 32 ore.

Maggiorazione per lavoro supplementare
Per i lavoratori part-time a cui vengono richieste ore di lavoro supplementare il riconoscimento della maggiorazione del 25% a compensazione di tutti gli istituti contrattuali, in aggiunta alla attuale previsione contrattuale del 10%.

Ferie
Aumento del periodo di ferie annuali da 28 a 30 gg. di calendario l’anno.

Trattamento di malattia
In caso di malattia riconoscimento del 100% della retribuzione dal primo giorno di malattia ( carenza) a prescindere dalla durata della stessa.

Salario
Salvaguardia del potere di acquisto dei lavoratori del settore.

Maternità
Integrazione a carico azienda fino a raggiungere il 100% della retribuzione per il periodo di astensione obbligatoria.

1 aprile 2010

Link Correlati
     Invio alle controparti