Pezzotta: «Pericolosa una legge sulla rappresentanza del sindacato»

04/06/2004


      VENERDÌ 4 GIUGNO 2004

       
       
      Pagina 31 – Economia
       
       
      laVoce.Info
      Pezzotta: "Pericolosa una legge sulla rappresentanza del sindacato"


      ROMA – Le regole sulla rappresentanza sindacale si possono rivedere ma sarebbe un «errore pericoloso» affidare la riforma ad una legge. Lo scrive il leader della Cisl, Savino Pezzotta, in un articolo sul sito www.lavoce.info.


      La tesi di Pezzotta è che il «pluralismo sindacale è una realtà probabilmente insuperabile almeno in tempi brevi». Con questo pluralismo, quindi, si deve imparare a convivere perché esprime diverse concezione sul ruolo stesso del sindacato: da una parte c´è la Cisl che privilegia il rapporto con gli iscritti; dall´altra la Cgil che tende ad affidare alla democrazia diretta, cioè a tutti i lavoratori, la soluzione delle controversie. Per questo – secondo Pezzotta – «non esiste la regola risolutiva, la panacea di tutti i mali». «Resto convinto – prosegue – che i dissensi politici non possono che trovare la loro soluzione nell´ambito politico, attraverso la mediazione politica». Ecco perché una legge sarebbe «una bardatura burocratica che appesantirebbe ulteriormente il già complesso mondo sindacale durante i periodi tranquilli, mentre nei periodi "caldi" sarebbe inutile».