Per il 2003, 297 milioni alle coop

07/01/2003

ItaliaOggi (Attualità)
Numero
005, pag. 34 del 7/1/2003
Luca Signorello



Per il 2003 297 milioni alle coop

Pulizie garantite per il 2003. Le attività date in appalto alle ditte che utilizzano i lavoratori socialmente utili saranno finanziate anche il prossimo anno, con uno stanziamento di 297 milioni di euro. È quanto ha comunicato il ministero dell’istruzione, con la circolare n. 1 del 2003. Rientra così l’allarme lanciato dalle società di pulizie, che avevano minacciato il licenziamento dei circa 16 mila Lsu, assunti in base alle convenzioni stipulate a seguito della legge n. 388 del 2000. La legge n. 388 prevedeva un durata triennale delle convenzioni con le cooperative di Lsu. ´Si rende noto che, a seguito della recente approvazione da parte del parlamento della legge finanziaria 2003, è prevista la prosecuzione per il 2003 delle attività finora svolte dagli ex Lsu in alcune istituzioni scolastiche’, si legge nella nota ministeriale che è stata diramata ai direttori regionali e ai presidi. Infatti, il comma 7 dell’art. 50 della manovra ha previsto in extremis uno stanziamento ad hoc di 297 mln di euro.

´Gli uffici competenti, per le parti di rispettiva competenza’, si legge, ´sono invitate a far proseguire, per l’anno scolastico in corso le attività previste dai dm n. 65 e n. 66 del 20 aprile 2001 e in particolare: a) per quanto riguarda i servizi di pulizia affidati ai quattro consorzi in indirizzo, a svolgere ogni utile iniziativa finalizzata alla rapida definizione dei piani di ottimizzazione del servizio svolto dagli ex Lsu secondo le puntuali indicazioni previste dalla nota n. 470 del 17 luglio 2002 pubblicata via Intranet in pari data; b) per quanto riguarda i contratti di collaborazione coordinata e continuativa, stipulati dagli ex lsu con dirigenti scolastici, a porre in essere quanto previsto dalla nota n. 727 del 23 ottobre 2002 pubblicata via Intranet in data 28 ottobre 2002′.