Per gli addetti alle pulizie c’è il contratto

20/12/2007
    giovedì 20 dicembre 2007

      Pagina 11 – Economia

        Riguarda 500mila lavoratori

        Per gli addetti alle pulizie c’è il contratto

          ROMA. Accordo fatto per i lavoratori delle imprese di pulizia: al Ministero del Lavoro è stata raggiunta un’intesa per il contratto scaduto da 32 mesi che riguarda 500mila lavoratori. L’accordo prevede un aumento per il prossimo biennio (2008-2009) di 115 euro medi a regime per il secondo livello. Per i 32 mesi di vacanza contrattuale non è prevista nessuna una tantum. L’aumento sarà erogato nel 2008 e 2009 in due tranche.

            «Ringraziamo il ministro del Lavoro Damiano per l’impegno e l’attenzione rivolta al settore, con particolare riferimento all’introduzione di garanzie sull’applicazione del costo del lavoro contrattuale negli appalti pubblici e l’istituzione a breve di un Osservatorio nell’ambito delle competenze della cabina nazionale di regia per il contrasto al lavoro sommerso e sulla regolarità del mercato». Così il presidente di Unionservizi, Corrado Frasca, commenta l’accordo.