Per Benetton via libera all’acquisto di 55 negozi

26/05/2001

Il Sole 24 ORE.com






    Per Benetton via libera all’acquisto di 55 negozi
    MILANO. Due operazioni di Benetton nel mirino dell’Antitrust. La più grande riguarda l’acquisizione di 55 negozi in tutta Italia ed è stata autorizzata dopo la comunicazione preventiva del gruppo. L’altra è relativa a un punto vendita romano e probabilmente costerà una multa a Benetton, proprio per la mancata comunicazione preventiva.
    L’autorità presieduta da Giuseppe Tesauro ha dato il via libera all’acquisizione di 55 negozi della Spatafora, una catena di calzature e pelleteria che ha chiuso a marzo. Spatafora è di proprietà dell’omonima famiglia palermitana che aveva deciso di chiudere l’attività per le forti perdite dell’azienda e per le difficoltà nel passaggio generazionale, visto che la società fa capo a 17 familiari (si veda «Il Sole-24Ore» del 5 gennaio).
    «Si tratta – spiega Luigi Barbasso, amministratore delegato della Spatafora – di un’autorizzazione preventiva nel caso in cui dovesse andare in porto l’operazione di vendita alla Benetton. Per perfezionarla rimangono delle condizioni ostative legate alle quietanze liberatorie dei dipendenti».
    I negozi si trovano nelle vie centrali e commerciali di 31 città, soprattutto in Sicilia – la sola Palermo ne conta dieci – anche se le posizioni più prestigiose sono a Milano, in corso Vittorio Emanuele e in piazza Cordusio. Benetton intende venderne una decina ad altre aziende.
    Il gruppo veneto ha invece trnta giornidi tempo per difendersi dalla contestazione sull’acquisto di un negozio in via Condotti, a Roma, di proprietà della Jean’s West. Un’operazione realizzata il 31 gennaio e comunicata soltanto il 2 marzo: due date che hanno indotto l’Antitrust a contestare la violazione dell’obbligo di comunicazione preventiva. Il procedimento avviato dall’Autorità si concluderà entro due mesi dalla notifica della delibera.
    R.E.
    Sabato 26 Maggio 2001
 
|

 
Copyright © 2000 24 ORE.com. Tutti i diritti riservati
   

…………………………………..

…………………………………..