PARTITO IL TAVOLO CONFEDERALE CON CONFCOMMERCIO: IL NODO DELL’ACCORDO SEPARATO

16/10/2008

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi

www.filcams.cgil.it

16 ottobre 2008

PARTITO IL TAVOLO CONFEDERALE CON CONFCOMMERCIO: IL NODO DELL’ACCORDO SEPARATO

Si è svolto mercoledì 15 ottobre il previsto incontro tra Confcommercio e Cgil-Cisl-Uil sulla riforma del modello contrattuale. All’incontro, per la Cgil, hanno partecipato il Segretario Generale Guglielmo Epifani e Franco Martini, Segretario Generale Filcams.

L’incontro ha segnato l’inizio di un percorso di confronto che si svilupperà nei prossimi giorni, ed ha visto la riproposizione delle posizioni già note sul tavolo Confindustria, con Cisl e Uil positivamente orientate sulle linee del documento confindustriale e la Cgil contraria. Nell’occasione, Epifani ha nuovamente motivato le ragioni del nostro dissenso, pur apprezzando l’allargamento del tavolo e la necessità che esso si misuri innanzitutto con gli effetti che la crisi finanziaria avrà anche sul settore della distribuzione.

La vicenda dell’intesa separata per il rinnovo del Ccnl terziario è stata naturalmente oggetto di discussione, poiché Epifani ha ribadito la posizione della Cgil, secondo la quale è difficile parlare di regole con una associazione che ha sancito l’intesa separata. Confcommercio, tuttavia, dopo aver manifestato preoccupazione per la situazione determinatasi, ha ribadito la necessità che la divisione possa rapidamente venire superata, dichiarandosi disponibile ad esaminare proposte nuove avanzate dai sindacati, nell’ambito dell’equilibrio raggiunto dall’intesa in questione. Per contro, Cisl e Uil hanno affermato la titolarità della categoria ad affrontare il problema, ritenendolo, con ciò, non appartenere al tavolo confederale.

Nei prossimi giorni si terrà l’incontro dei tre segretari di Fisascat, Uiltucs e Filcams per verificare l’esistenza delle condizioni atte a rilanciare un percorso unitario che possa ricomporre la divisione creatasi con l’intesa separata.