PARTITO IL PROGETTO EUROPEO FINALIZZATO A NEGOZIARE IL COMITATO AZIENDALE EUROPEO DEL GRUPPO CREMONINI

05/02/2013

5 febbraio 2013

E’ partito il progetto europeo finalizzato a negoziare il Comitato Aziendale Europeo del Gruppo Cremonini

Il 29 gennaio scorso a Roma, presso la FLAI-CGIL si è tenuta la riunione di avvio del progetto Europeo che ha lo scopo di costruire il Comitato Aziendale Europeo del Gruppo Cremonini.
Obiettivo del progetto è quello di mettere in relazione le organizzazioni sindacali europee dei diversi settori coinvolti, nonché quelle dei diversi Paesi nei quali opera il Gruppo.
Oltre alle categorie promotrici del progetto: FLAI e alla FILCAMS, che nella CGIL rappresentano rispettivamente i lavoratori e le lavoratrici del settore agro-industriale e di quello del commercio e della ristorazione, hanno partecipato:
EFFAT, il Sindacato Europeo al quale sono affiliate la Flai e la Filcams; il Sindacato spagnolo dei servizi al pubblico FSC-CCOO; quello inglese del catering UNITE THE UNION; quello italiano dei trasporti FILT-CGIL; assistiti dall’ Istituto Ricerche Economiche e Sociali IRES dell’Emilia Romagna.

Il Gruppo Cremonini, con sede a Castelvetro in provincia di Modena, impiega oltre 12.500 dipendenti nel mondo; in Europa è presente anche in Inghilterra, Spagna, Francia, Belgio e Polonia; svolge attività lungo tutta la filiera alimentare: dalla macellazione, alla distribuzione, fino alla ristorazione.

Il banco di prova del progetto sarà quello di far comunicare tra loro federazioni sindacali diverse non solo per lingua e Paese di provenienza, ma, soprattutto diverse per storia e tipologia di contrattazione determinate dai diversi settori di appartenenza: industria, trasporti, commercio, ristorazione.

Il contesto in cui si svilupperà il progetto è in rapida trasformazione, sia in conseguenza della crisi economico-finanziaria-industriale, che per le progressive liberalizzazioni sulle reti dei trasporti in quasi tutti i Paesi coinvolti e le modifiche di perimetro delle aziende che operano in questi settori.

E’ stato approvato il calendario dei prossimi incontri di approfondimento delle specificità di paese e settoriali che fra marzo e aprile si occuperanno di produzione, distribuzione, ristorazione anche a bordo treno; saranno coinvolti i sindacati di tutti i Paesi europei dove sono presenti aziende del Gruppo Cremonini; l’invito a partecipare alle iniziative italiane, oltre che alle Federazioni di categoria della CISL e della UIL, sarà esteso anche alla direzione aziendale; è stata infine definita la data della Conferenza del progetto, che si terrà a Roma il 24 e 25 giugno e coinvolgere le Segreterie Nazionali e Europee di tutti i partner sindacali coinvolti.