Parte il primo osservatorio stabile

31/03/2004

ItaliaOggi (Focus)
Numero
077, pag. 4 del 31/3/2004



Parte il primo osservatorio stabile

Partirà a Milano da settembre il primo osservatorio Istat per l’indagine continua sul lavoro. Il campione di riferimento sarà rappresentato da 7 mila famiglie nel capoluogo lombardo e da febbraio 2005 saranno disponibili i primi dati.

Ma l’attività di monitoraggio sul territorio lombardo non si ferma qui. Dal 2002 a oggi la provincia ha attuato alcuni interventi previsti dal ´dispositivo multimisura’ bando di 22 milioni di euro del Fondo sociale europeo per l’orientamento, la consulenza, la formazione e l’accompagnamento lavorativo. Da settembre 2002 ad aprile 2003 i centri per l’impiego hanno convocato 53.471 cittadini che avevano dichiarato la loro disponibilità ad accedere al mercato del lavoro o ad attività di supporto al reingresso. Se ne sono presentate 28.281 (52,9%), di cui il 72,8% donne e il 27,2% uomini. Si sono dichiarati interessate alle proposte 21.066 persone di cui il 76% donne e il 24% uomini.

Dalla provincia di Milano arrivano anche due bandi per sostenere le imprese nell’assunzione di lavoratori over 40. Il primo è un bando unico in Italia che prevede contributi finanziari concessi direttamente alle aziende che assumono persone disoccupate con più di 45 anni con contratti di almeno nove mesi o a tempo indeterminato. Il finanziamento complessivo ammonta a 1.560.000 euro e porterà 450- 600 assunzioni.

Il secondo bando, cui sono stati destinati 2 milioni di euro, invece, è finalizzato ad accelerare il reingresso di over 40 in mobilità o dipendenti di aziende in stato di crisi.

Per avvalersi di tali strumenti devono intervenire anche i sindacati . Il bando entrato in vigore un mese fa ha già finanziato dieci progetti che riguardano 300 lavoratori per un ammontare di 770 mila euro.