Parmatour, Preatoni incontra l’a.d. Carini per l’affitto del gruppo

02/03/2004

AdTech Ad



MFBorse & Borsini
Numero
043, pag. 10 del 02-03-2004
di Francesco Allegra

Parmatour, Preatoni incontra l’a.d. Carini per l’affitto del gruppo
Entra nel vivo la corsa per Parmatour. Qualche giorno fa, secondo quanto risulta a MF, l’amministratore delegato di Domina Vacanze Ernesto Preatoni ha incontrato a Parma Afro Carini, il manager che Enrico Bondi ha voluto alla guida del disastrato braccio turistico della famiglia Tanzi in amministrazione straordinaria. All’incontro hanno partecipato anche Walter David, direttore generale di Domina ed ex d.g. di Club Vacanze (marchio Parmatour), e altri due dirigenti del tour operator emiliano. Nel corso della riunione Preatoni avrebbe ribadito l’urgenza di trovare una soluzione, per evitare un ulteriore abbattimento del valore dei marchi Parmatour (Sestante, Club Vacanze, Chiariva, Lastminutetour, Going, Comitour). La proposta di Preatoni prevede l’affitto di tutti gli asset Parmatour da parte del gruppo Domina, con la possibilità di procedere alla vendita di parte degli immobili turistici attraverso il meccanismo della multiproprietà. L’ipotesi di accordo include anche un’opzione di acquisto, da esercitare dopo circa 12 mesi di gestione, che comporterebbe comunque un sacrificio da parte degli attuali creditori. Una decisione sul destino di Parmatour è attesa a breve.
Oltre a Preatoni, al braccio turistico dei Tanzi è interessata una cordata composta dal gruppo Orovacanze, guidato dall’imprenditore italo-montenegrino Franjo Ljuljdjurai, e da Boscolo group, di proprietà dell’omonima famiglia veneta. La cordata, secondo indiscrezioni, avrebbe anche l’appoggio di Sviluppo Italia, l’agenzia statale di partecipazioni guidata da Massimo Caputi. Intanto, ieri Parmatour ha siglato un accordo con la Iata (International Air Transport Association) grazie al quale è stata ripristinata la biglietteria aerea per tutte le agenzie del gruppo emiliano. (riproduzione riservata)