Parmatour: oltre 30 acquirenti

09/07/2004


         
         
         
         
        ItaliaOggi Turismo
        Numero 163, pag. 15 del 9/7/2004
        Autore: di Carlo Russo
         
        Parmatour, oltre 30 acquirenti
         
        Vendita gruppo.
         
        La vendita di Parmatour è vicina al traguardo. Alla scadenza del termine fissato dal commissario Enrico Bondi per la presentazione delle offerte per l’acquisto del gruppo turistico, un tempo gestito dalla famiglia Tanzi, sono state una trentina le manifestazioni di interesse presentate per rilevare in tutto o in parte Parmatour. Alcune buste sono state consegnate pochi minuti prima della chiusura con un vero e proprio rush finale. Nessun commento ufficiale, finora, da parte di Bondi, che però ha confidato che non si aspettava tanto interesse dopo che alcuni grandi nomi del turismo italiano avevano dichiarato di non avere intenzione di gareggiare. Probabilmente alla fine hanno cambiato opinione. Tra qualche giorno si conosceranno i nomi degli aspiranti acquirenti e incominceranno gli incontri per una prima selezione.

        Le offerte, a vario titolo, riguardano per la gran parte singoli rami d’azienda, ma molte sono anche le proposte tendenti a rilevare l’intero gruppo. Secondo alcune indiscrezioni, si sono fatti avanti non solo grandi gruppi italiani e stranieri, ma anche fondi già operanti nel settore del turismo.

        La conferma di tanto fermento attorno a Parmatour arriva dai rappresentanti sindacali: ´Finalmente uno spiraglio di speranza per oltre un migliaio di lavoratori’, dicono i leader locali di Cgil, Cisl e Uil. Il commissario ha infatti annunciato la messa in vendita del gruppo lo scorso 21 giugno. Per quanto riguarda l’intermediazione, la cessione della rete agenziale operante con il marchio Sestante, attraverso 43 agenzie in proprietà e 13 in franchising. Ci sono poi le attività di business travel e di tour operating con i marchi Going, Comitours e Chiariva. In ambito villaggi, si tratta delle attività di gestione con il marchio Club vacanze. Le strutture, tutte in gestione diretta ed esclusiva, sono 11 di cui sei di proprietà diretta in Italia e cinque in locazione all’estero. In totale, sono mille camere e 2.300 posti letto. Infine, il last minute che si occupa di commercializzazione di pacchetti turistici, voli e soggiorni rimasti invenduti, attraverso la società Last minute tour.