PARMATOUR: INCONTRO CON LA DIRIGENZA

23/12/2003

FILCAMS-Cgil FISASCAT-Cisl UILTUCS-Uil
Federazioni lavoratori commercio turismo servizi

23 dicembre 2003

PARMATOUR: INCONTRO CON LA DIRIGENZA
Comunicato delle federazioni nazionali Filcams Fisascat Uiltucs

«In data odierna abbiamo incontrato la dirigenza di Parmatour SpA. L’ amministratore delegato e direttore generale, dott. Roberto Tedesco, ci ha informati di aver rassegnato le proprie dimissioni da amministratore delegato e che lo stesso è stato fatto dal presidente Romano Bernardoni.

«Con HIT Spa prima e Parmatour dopo, si è riproposto il conflitto fra management e proprietà; conflitto che pare si stia già riconfermando con la dirigenza appena nominata; dirigenza, rappresentata dal dott. Angelo Cardile, che si è già dichiarata impegnata ad assicurare le obbligazioni in essere sia verso i dipendenti che i fornitori.

«L’attuale possibile uscita dal tunnel di Parmatour, è stata determinata da un piano industriale approvato nel 2002 dal sistema creditizio, dalla proprietà e da un accordo sindacale che ha comportato la riorganizzazione dell’intera azienda che, anche a sacrificio di posti di lavoro, ha mantenuto il suo carattere di sistema.

«Le richieste delle organizzazioni sindacali e dei dipendenti di Parmatour sono rivolte alla proprietà affinché:

* rimuova gli ostacoli che hanno indotto alle dimissioni della dirigenza bloccando e ostacolando la realizzazione di un piano industriale condiviso;

* garantisca i flussi finanziari per l’operatività aziendale;

* si adoperi perché gli aspetti finanziari contingenti e le mancate decisioni strategiche non ostacolino le prospettive di un’azienda operativamente vicina al risanamento, leader del mercato nazionale e strutturata sistematicamente.

«I lavoratori, in questo particolare periodo del turismo, sia per le festività, che per la congiuntura internazionale, pur confermando il proprio impegno alla continuità dell’operatività aziendale, hanno chiesto risposte concrete fin dalla prossima assemblea degli azionisti».