PARMATOUR: IL COMMISSARIO STRAORDINARIO BONDI CHIARISCE IL SENSO DELLE AFFERMAZIONI APPARSE SULLA STAMPA

27/10/2004

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

27 ottobre 2004

PARMATOUR: IL COMMISSARIO STRAORDINARIO BONDI CHIARISCE IL SENSO DELLE AFFERMAZIONI APPARSE SULLA STAMPA

Il dottore Enrico Bondi, commissario di Parmatour spa in amministrazione straordinaria, con una nota indirizzata a Filcams Fisascat Uiltucs chiarisce che la frase ritenuta ingiuriosa dai rappresentanti sindacali dei lavoratori non era rivolta ai dipendenti in modo generalizzato, ma si riferisce ad azioni e persone ben individuate e denunciate all’autorità giudiziaria.

La querelle tra Filcams Fisascat Uiltucs e l’amministrazione straordinaria del gruppo turistico è dunque appianata dal commissario straordinario che così scrive:

«Tra le notizie riguardanti Parmatour pubblicate sulla stampa in data 21.10.2004, compare, avulsa dal suo contesto specifico, una frase “ parte delle perdite sarebbero dovute a appropriazioni senza giustificazioni effettuate in varie forme da dipendenti ed ex amministratori ”.

«La frase, estratta da un documento più ampio, si riferisce a fatti specifici relativi alla passata gestione tuttora al vaglio della magistratura e non ha, né può avere, un riferimento generalizzato ai dipendenti che hanno dimostrato senso di appartenenza e stanno attivamente contribuendo al rilancio dell’immagine del Gruppo Parmatour».